La Krifi ricomincia dai ferraresi: al palleggio arriva l’esperto Andrea Vanini

Dopo le prime conferme e dopo i rientri di alcuni volti storici della rosa granata, la dirigenza 4 Torri ha ufficializzato il primo importante acquisto al palleggio. La regia della squadra sarà affidata ad Andrea Vanini, ferrarese di Portomaggiore, ma reduce dall’esperienza in A2 a Spoleto.

Vanini è partito proprio da Ferrara, con cui ha svolto le giovanili nell’allora Les Copains. Dopo le prime esperienze a Lugo, Conselice e Portomaggiore in serie C e B, è tornato a vestire nuovamente la maglia della Carife nel 2004/05 in A2, per poi spostarsi a Brescia, Segrate, Massa e Spoleto. Il palleggiatore si è detto felice del rientro a Ferrara: “Per me è un ritorno a casa dopo tante esperienze in giro per l’Italia, sono molto soddisfatto dell’accordo con la 4 Torri. Cosa porto nel mio bagaglio? Beh, innanzitutto quattro campionati di Serie B vinti, che possono essere di buon auspicio. L’obiettivo è quello di far bene qui, possibilmente di migliorarci rispetto all’anno passato, anche se questo vorrebbe dire vincere campionato e play off. La determinazione per farlo c’è sicuramente da parte mia, poi ovviamente sarà il campo a dare il proprio verdetto, ogni campionato sa fornire incognite e sorprese”.

Anche Alessandra Principi si dichiara contenta del colpo di mercato e del rientro a casa di Vanini, giocatore su cui dimostra di puntare molto: “E’ un giocatore che ha un’esperienza notevole ed un curriculum di particolare valore: si farà sicuramente sentire a livello di personalità. Sono sicura che abbiamo fatto un buon acquisto che influirà sugli equilibri di squadra. Oggi riportiamo a casa un altro ferrarese che sente il desiderio di rimettersi in gioco in una squadra del suo territorio, e questo mi rende orgogliosa”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0