Il nuovo opposto granata è Nicolò Casaro. Bristot: Con Vanini può crescere molto

Dopo l’arrivo in granata di Andrea Vanini, la gm Alessandra Principi ha completato l’asse palleggiatore-opposto con l’acquisto di Nicolò Casaro, classe 1994 proveniente dalla Sieco Service Ortona. Il padovano di Abano Terme vanta una breve ma già interessante carriera, come precisa lui stesso: “Ho fatto le giovanili a Padova, successivamente una stagione in B1 a Motta di Livenza, poi l’A2 a Ortona. Un’esperienza, quest’ultima, che mi ha fatto crescere e credere nei miei mezzi. Conosco la 4 Torri per averci giocato contro diverse volte con Motta: è sempre stata un avversario ostico che ci ha fatto sudare ad ogni occasione. Al di là della gioia di essere a Ferrara, apprezzo tantissimo il palazzetto dello sport, davvero una bella struttura in cui giocare. Sono certo che con i nuovi innesti di qualità e la spina dorsale dell’anno passato, potremmo toglierci delle belle soddisfazioni”.

Dello stesso avviso anche il nuovo presidente granata Massimiliano Bristot, che ha fatto alcune considerazioni sulle dinamiche del mercato della 4 Torri: “Sembrava che la società fosse ferma, ma in realtà abbiamo cominciato a lavorare subito dopo il finale di stagione sia per il passaggio di consegne con Mauro Baroni, sia per il nuovo assetto della prima squadra. Giugno è stato un mese di stop solo per modo di dire, perché il direttivo della società si è riunito più volte portando avanti tutti i discorsi aperti. Alessandra Principi ha lavorato e sta tuttora lavorando bene, c’è molta fiducia all’interno del nostro gruppo. Pensiamo di aver costruito una buona squadra, al livello dello scorso anno, senza nulla togliere a chi ha giocato con noi fino a maggio”.

Il presidente non manca di lodare i due nuovi acquisti Vanini e Casaro, che hanno sostituito l’asse Drago-Govoni, dimostrando loro piena fiducia: “Nicolò è un ragazzo giovane, la sua carriera è ancora lunga e da costruire, ma i campionati che ha già affrontato gli hanno dato una buona esperienza. Io giocavo come opposto e so che per un ruolo come questo la cosa migliore è avere accanto un palleggiatore forte e di esperienza. Andrea Vanini è sicuramente un palleggiatore che possiede queste caratteristiche, un ragazzo di qualità ed originario di Ferrara, perciò per entrambi questa annata sarà una buona occasione per crescere”.

Riguardo gli obiettivi futuri della 4 Torri, Bristot si mostra convinto del valore aggiunto che un buon progetto a lungo termine può offrire ad una società: “Ferrara è un ambiente serio: una buona società deve guardare al futuro, indipendentemente dal budget più o meno ampio a disposizione anno per anno. Deve essere presente una visione di lungo periodo e la visione della 4 Torri si avvicina molto alla mia idea. Ho parlato molto con Mauro Baroni ed i nostri pensieri sono abbastanza simili: è necessario avere una prima squadra che faccia da riferimento per la città ma anche e soprattutto per il reparto giovanile, che rappresenta una ricchezza immensa. Tengo in particolar modo alla scuola di vita pallavolistica, ho avuto molto dalla pallavolo e sono convinto della validità degli insegnamenti di questo sport”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0