Un altro Grassi a Ferrara? La SPAL tiene d’occhio il giovane centrocampista del Napoli

Più che di Pavoletti (ne abbiamo parlato estensivamente qui), SPAL e Napoli in questi giorni hanno parlato di Alberto Grassi, centrocampista classe 1995 nativo di Lumezzane. Acquistato a titolo definitivo dall’Atalanta nel gennaio 2016 per dieci milioni di euro, sconta un destino curioso: non ha mai vestito la maglia dei partenopei in partita ufficiale. Dopo l’infortunio che gli ha fatto saltare la seconda parte della stagione 2015-2016, nell’agosto dello scorso anno è tornato all’Atalanta in prestito, vivendo da comprimario la stagione trionfale della Dea con solo 4 presenze (su 18) da titolare, partecipando anche all’Europeo Under 21 giocato in Polonia.

Il Napoli ha investito molto su di lui e crede nel suo potenziale, il contratto fino al 2020 lo testimonia. Ma sia la società sia il giocatore sono consapevoli del fatto che per la maturazione definitiva una stagione da titolare fisso in serie A sarebbe l’ideale. La SPAL gliela può offrire, visto che il ragazzo di scuola Atalanta può fare sia la mezzala sia il regista. L’ingaggio non è dei più economici, ma in questo caso il Napoli potrebbe avere l’interesse a coprirne una parte pur di vedere Grassi schierato con continuità. La concorrenza non manca: stando alle indiscrezioni che circolano, Chievo ed Hellas Verona sono molto interessate, in particolare i clivensi.


foto: SSC Napoli

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0