Cottafava nuovo allenatore della Primavera. L’ex difensore: Incarico di grande responsabilità

L’anno di rodaggio con l’Under 17 ha convinto la SPAL ad affidare a Marcello Cottafava la panchina della squadra Primavera, rimasta orfana della guida di Roberto Rossi. L’ex difensore, ritiratosi nell’estate 2016, avrà quindi la responsabilità di guidare la principale squadra del vivaio biancazzurro nel campionato di Primavera 2, il primo dopo la riforma voluta dalla Figc.

Una scelta logica, motivata dalla necessità di continuare e ultimare il percorso di crescita del gruppo preso in consegna un anno fa. Con lui lavoreranno il vice Michele Coppola (ex RapalloBogliasco, serie D), il preparatore atletico Carlo Oliani e l’allenatore dei portieri Silvio Guariso.

Quasi uno staff di amici di Davide Vagnati, se si considera la conoscenza di vecchia data sia con Cottafava, sia con Coppola. Un aspetto sottolineato dallo stesso ds in sede di presentazione: “Questa scelta è stata fatta in funzione di quelle che sono le nostre attitudini: dare sempre una possibilità alle persone e agli uomini, prima che ai professionisti, per quello che hanno compiuto nella loro carriera. Conosco da tanto tempo Marcello e conosciamo le sue qualità umane e professionali. Penso che possa dare tanto a questa società e crediamo molto nel suo lavoro. Sarà un’opportunità importante, non tanto sotto il profilo della classifica, ma per quello che riguarda la crescita dei ragazzi che avrà a disposizione, in particolare i classe 2000.  Spendo due parole per il nuovo arrivato Michele Coppola, un ragazzo straordinario che ha giocato con me un paio d’anni a Massa e che ha condiviso con me tante vittorie. Conosco la persona e le sue grandi qualità, rappresenta senza dubbio un grande valore aggiunto al nostro settore giovanile”.

Cottafava, da uomo incline alla concretezza come ogni buon difensore deve essere, non ha usato grandi giri di parole: “Ringrazio tutta la dirigenza per la grande opportunità che mi è stata concessa. E’ sotto gli occhi di tutti che questa società è in forte espansione, negli ultimi anni sono state fatte grandi cose per la prima squadra e il settore giovanile vuole seguire di pari passo questo sentiero. Ho avuto la possibilità di cominciare questo percorso coi giovani già l’anno scorso, indubbiamente continuare a lavorare con ragazzi che già conosco faciliterà la costruzione del gruppo. Sono molto carico e propositivo, sento questo senso di responsabilità verso la mia professione, i miei giocatori e la società. Metterò tutto me stesso in questa nuova fase della mia carriera. A livello di gruppo penso che siamo altamente competitivi, dovrò dare un occhio anche alla classifica e analizzeremo sempre gli errori partita dopo partita. Non sarà mai bello uscire sconfitti, ma in primis guarderemo la crescita e la formazione dei ragazzi. Spero che riescano a trovare la giusta carica osservando i loro colleghi della prima squadra che quest’anno affronteranno la serie A. Durante l’anno saremo sottoposti a svariate prove ed esami, sono fiducioso che riusciremo a superare tutto togliendoci delle grandi soddisfazioni. Obiettivi di classifica? Chi fa questo lavoro ha la voglia di vincere e dominare l’avversario. Non siamo qui solo per lo spettacolo e per valorizzare qualche giocatore. Vogliamo preparare i ragazzi al mondo del professionismo, ma è chiaro che un giocatore di una squadra ultima in classifica e uno che milita in una squadra terza in classifica viene visto in maniera diversa. Valorizzazione del calciatore e posizione di classifica andranno di pari passo”.

Considerando gli elementi convocati, La rosa 2017/2018 risulta già numerosa, ma non ancora del tutto completa: verranno aggregati i due giocatori attualmente in ritiro con la prima squadra (Artioli e Di Pardo ) e verranno in seguito fatte considerazioni su eventuali innesti da inserire prima dell’inizio del campionato. In attesa dei calendari, disponibili verso i primi d’agosto, l’inizio ufficiale della stagione è in programma sabato 22 luglio al centro sportivo “G.B. Fabbri”, con il raduno dei convocati e la prima seduta della squadra. Alle 15 partenza per il ritiro di Sestola (Modena) dove sono in programma un paio di amichevoli per iniziare a tastare le potenzialità della rosa. Dopo il rientro a Ferrara anche ad agosto sono in programma una serie di partite ancora da definire, gare che faranno da antipasto all’esordio nella prima giornata di campionato, fissata per sabato 9 settembre.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0