Col Chievo si giocherà al Mazza, dice Simone Colombarini. Da definire quali settori aprire

Giudizi molto pacati sulla partita e anche qualche accenno su una campagna abbonamenti che, nel corso della settimana, ha fatto parecchio discutere a Ferrara. Questo in sintesi, il menù delle dichiarazioni post partita di Francesco e Simone Colombarini.

FRANCESCO COLOMBARINI
“Sono abbastanza soddisfatto, ho visto una squadra che ha giocato più di quanto non abbia fatto ad Auronzo contro la Lazio, ma sicuramente in questo la differenza di qualità dell’avversario ha un suo peso. Non mi viene in mente un nome in particolare di qualche giocatore che abbia fatto meglio degli altri. Se sono soddisfatto del calendario? Sì, penso sia ottimo, tanto alla fine dobbiamo incontrare tutti. Sulla campagna abbonamenti? Con questa domanda mettete un po’ il dito nella piaga, con tutti i problemi che ci sono stati; ora non vedo l’ora di tornare a casa”.

SIMONE COLOMBARINI
“È stata un’amichevole estiva utile come tutte a ottenere lo stato di forma migliore, anche perché dopo i carichi di allenamento a cui è stata sottoposta la squadra in queste settimane è difficile aspettarsi brillantezza e velocità. Io avevo visto quella con la Triestina e sicuramente oggi si sono registrati del miglioramenti, i meccanismi si stanno oliando, la forma cresce, quindi direi una buona prestazione sulla strada che dobbiamo percorrere in vista della prima partita ufficiale. Fare nomi di singoli adesso non sarebbe giusto, perché il livello di forma è diverso, infatti abbiamo visto come Konatè e Vaisanen che arrivano da campionati già in corso sono più avanti come condizione. Per quanto riguarda gli altri stanno tutti migliorando, come Floccari che oggi è entrato e ha fatto molto bene. Noi dovremo affrontare tante partite, tutte importanti, cercando di far punti dove possibile, e adesso dobbiamo prepararci per quelle che verranno, cioè un’amichevole e poi la Coppa Italia, quindi ci restano una decina di giorni per arrivare alla miglior condizione fisica. Per quanto riguarda la partita di domenica prossima col Chievo ragionevolmente si giocherà a Ferrara, dobbiamo solo mettere a punto gli ultimi dettagli per capire quale parte dello stadio sarà agibile al pubblico. Sugli abbonamenti sono molto contento, sapevamo che la gente sarebbe accorsa in massa e penso raggiungeremo il nostro obiettivo, tenendo anche un certo numero di biglietti per i tifosi per ogni partita”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0