Accelerata per Ajeti? La SPAL insiste con il San Gallo, si ragiona su un prestito biennale

Che la SPAL sia interessata ad Albian Ajeti, fratello minore di Arlind (difensore appena passato al Crotone) non è un mistero. Vagnati ha messo gli occhi sul giocatore già dall’anno scorso, sondando il terreno già a gennaio 2017 e ora sembra determinato a portarlo a Ferrara per farne la punta “under” a disposizione di mister Semplici. Nonostante lo stesso ds la scorsa settimana avesse dichiarato che l’affare era tutt’altro che facile, pare che la situazione possa sbloccarsi. Gianluca Di Marzio nella serata di martedì ha riportato la notizia di un rilancio da parte della SPAL con gli svizzeri del San Gallo, proprietari del cartellino del giovane attaccante svizzero di origini albanesi. Pare si stia ragionando su una formula di un prestito oneroso biennale, con diritto di riscatto.  L’indiscrezione trova riscontro anche su alcuni media albanesi, che ovviamente seguono da vicino gli sviluppi della carriera del giovane Ajeti.

Classe 1997, ha già nel suo curriculum 53 partite da professionista con 17 gol a referto. 10 di questi li ha messi a segno nella stagione 2016-2017 con la maglia del San Gallo, nella Super League svizzera. Prima di giocare con i biancoverdi Ajeti ha vestito le maglie di Augusta (Bundesliga) e Basilea, essendo nato proprio nella città svizzera da genitori albanesi. Allo stato attuale è parte della nazionale U21 elvetica, ma le sue origini gli permettono di scegliere anche le nazionali di Albania e Kosovo per il percorso con la selezione maggiore.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0