L’applauso del patron: Ho visto una bella SPAL. Match di Coppa confermato: sabato 12 al Mazza

Dopo il pari tra SPAL e Chievo un soddisfatto Simone Colombarini offre il suo punto di vista sulla prestazione e applaude Lazzari, con un occhio alla prossima gara di Tim Cup contro il Renate.

Come valuta l’amichevole di stasera? I ragazzi le sembrano in forma?
“Oggi abbiamo visto forse la miglior partita dall’inizio della preparazione: la forma sta migliorando, nelle giocate si sono visti dei progressi ed anche i nuovi giocatori si sono inseriti bene. Inoltre abbiamo affrontato una di quelle squadre al nostro livello in questo campionato, che potrebbe provare a tenerci dietro, ma è presto per fare queste valutazioni. Adesso l’importante è continuare il lavoro iniziato ormai un mese fa: oggi la partita mi è piaciuta e credo che anche il pubblico si sia divertito. Peccato per la rete subita nel finale perché sarebbe stato più bello chiudere il match sull’1-0, ma in queste amichevoli il risultato lascia il tempo che trova e l’importante è aver visto miglioramenti e belle giocate. Ora l’intensità per novanta minuti è difficile da tenere ed ai giocatori, in questo periodo, non si può chiedere più di tanto: a tempo debito arriveranno i carichi pesanti e nonostante oggi sia mancata un po’ di freschezza vedremo presto passi in avanti rispetto alle ultime uscite. Tuttavia, qualcuno che fa più in fretta ad entrare in forma c’è: oggi Lazzari ha fatto una grande prestazione e sono contento per lui”.

Il prossimo avversario dei biancazzurri sarà il Renate in Coppa Italia: qualche dettaglio sulla partita?
“SPAL-Renate si dovrebbe giocare sabato 12 agosto qui al Mazza alle 20.30, probabilmente nelle stesse condizioni di oggi, manca solo l’ufficialità. Lo stadio è ancora un cantiere aperto e quindi occorre del tempo per definire ogni dettaglio prima di formalizzare l’incontro: cercheremo di sistemare tutto nel minor tempo possibile”.

I miglioramenti procedono bene e il “nuovo” stadio è piaciuto a tutti: oggi anche i tifosi non sono mancati.
“I lavori sono andati avanti in fretta e a breve saranno ultimati: il nuovo look è veramente bello e siamo orgogliosi di quello che siamo riusciti a fare finora. Immaginavo che oggi i tifosi non sarebbero mancati: con la curiosità per l’incontro che anticipa la Serie A e lo stadio nuovo ci aspettavamo un grande afflusso di pubblico. Nonostante fosse un’amichevole, i tifosi ci hanno incitato per tutta la partita e sono stati ripagati con una bella prestazione”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0