Trattative aperte per uno o più main sponsor, intanto la SPAL rinnova con ErreEffe Group

La SPAL prosegue nella ricerca di uno o più main sponsor con cui adornare le proprie maglie, ma nel frattempo può rallegrarsi per il rinnovo della partnership con ErreEffe Group, la concessionaria BMW e Mini con sedi a Ferrara, Rovigo, Monselice, Forlì e Ravenna. L’azienda di Enzo Zarattini avrà per il terzo anno consecutivo il proprio marchio impresso sulla parte posteriore delle casacche da gioco della SPAL, sotto al numero del giocatore.

Lo stesso Zarattini, in sede di presentazione, ha voluto sottolineare il senso di meraviglia all’idea di vedere il proprio marchio approdare in serie A: “Non pensavo sarebbe successo così presto ed è davvero emozionante pensarci. Con la SPAL già da tre anni abbiamo instaurato un legame di simpatia e amicizia che passa soprattutto dal rapporto col presidente Mattioli e visto il percorso fatto insieme fin dalla Lega Pro volevo fortemente che ErreEffe continuasse a essere presente come sponsor. Per noi è una soddisfazione. Ferrara rappresenta la nostra sede più importante ed è giusto contribuire concretamente alla crescita di una delle sue realtà di punta. Non c’è solo una logica commerciale dietro quest’accordo, ma anche tanto cuore. Abbiamo fatto uno sforzo importante, ma ne siamo orgogliosi, anche perché per quanto ne so saremo l’unica concessionaria ad avere uno sponsor su una maglia in serie A. Ovviamente mi auguro che il futuro sia luminoso come lo è stato dal momento in cui abbiamo iniziato questo percorso assieme”.

Simone Colombarini ha sottolineato l’importanza di avere a fianco un’azienda come ErreEffe: “Di questi tempi rinnovare le sponsorizzazioni non è mai né scontato né semplice, per cui dico grazie a Enzo. Tre anni fa, quando la sua azienda si è avvicinata a noi, eravamo determinati a lavorare sulle realtà cittadine. ErreEffe c’è stata praticamente dall’inizio e questo dimostra che la SPAL può essere un importante veicolo per la visibilità di un marchio o di una attività. Ora anche grandi aziende si stanno avvicinando, ma la loro programmazione è spesso a breve termine e condizionata da molti fattori diversi tra loro, per cui non è detto che la loro presenza sia garantita. Per questo vogliamo avere una base forte composta dall’imprenditoria locale che si sente vicina alla SPAL e alla città”.
Il patron ha anche fatto il punto sulla ricerca del main sponsor, ancora assente per il momento: “Ci sono trattative in corso con diverse aziende, sia locali sia nazionali. Presto ci saranno novità, stiamo facendo alcune valutazioni. Allo stato attuale è possibile avere uno o due sponsor sulla parte anteriore della maglia, anche per un numero limitato di partite. Comunque la sponsorizzazione di Vetroresina non verrà meno, perché per noi è importante acquisire ulteriore visibilità a livello nazionale e internazionale”.

Il responsabile commerciale della SPAL Alessandro Crivellaro ha invece raccontato un piccolo retroscena sulla trattativa tra la società di via Copparo ed ErreEffe Group: “Ci abbiamo messo un po’ ad arrivare ad un accordo perché all’inizio c’era un po’ di distanza, ma alla fine il rapporto tra Zarattini e Mattioli ha svolto un ruolo decisivo. Quando aggiornavo il Pres sulla situazione mi diceva sempre che questa sponsorizzazione andava assolutamente fatta e alla fine è stato così. Siamo molto contenti perché ErreEffe comparirà anche sulle maglie della squadra Primavera, oltre che su quella dei bambini dell’Accademia SPAL”. L’ammontare della sponsorizzazione ovviamente rimane riservato, ma la presenza di ErreEffe sarà massiccia e non si limiterà alle maglie: sono previsti infatti passaggi anche sui led e sul maxi-schermo del Paolo Mazza durante le partite di campionato.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0