Debutto col brivido per la U15: 3-2 al Brescia, decide Salvemini in pieno recupero

Inizia nel  migliore dei modi la stagione della SPAL under 15 sotto la guida del nuovo mister Matteo Barella: contro un Brescia tenace i biancazzurri si sono imposti per 3-2, strappando la vittoria all’ultimo secondo e regalando al pubblico di via Copparo una partita frizzante ed emozionante, con capovolgimenti di fronte continui che hanno reso meno fastidiosa la pioggia incessante.

Ottime le sensazioni fornite dai piccoli biancazzurri, in particolare spicca la grande prova della coppia d’attacco Pilotto-Badarà  e soprattutto del numero dieci Salvemini, autore di una doppietta e del gol decisivo che vale i primi tre punti in campionato. Pronti, via, si capisce subito che i settanta minuti di gioco regaleranno grandi emozioni: dopo neanche due minuti l’attaccante bresciano Stefani spara contro il portiere spallino il possibile vantaggio, poi è Salvemini per la SPAL, sugli sviluppi di un angolo, a mandare alta una conclusione dal limite. All’8’ i ferraresi passano avanti ed il gol è una cooperazione tra l’attaccante Pilotto e la barriera del Brescia, la quale devia il tiro del centravanti biancazzurro spiazzando il proprio portiere. Il gol è senza dubbio fortunoso, ma anche meritato per i padroni di casa, che dopo il vantaggio allentano un po’ la pressione intensificando il palleggio nella zona centrale. Il possesso palla è a favore degli estensi, ma non porta a nulla di particolarmente pericoloso, salvo qualche accelerazione della punta Badarà che in contropiede si dimostra un cliente alquanto scomodo per la difesa ospite. Dal canto suo il Brescia prova a venire fuori, ma la reazione al gol subìto tarda ad arrivare. Per vedere qualcosa d’interessante bisogna aspettare il minuto 29, quando il portiere spallino Mingozzi si concede in un dribbling al limite della propria area esibendo un sangue freddo non da poco per la categoria. Da lì in poi la gara si riaccende, regalando un finale di primo tempo ricco di emozioni: al 33’ Pilotto lanciato a rete manca il raddoppio vedendosi negare la doppietta personale dall’ottimo intervento di Magri, mentre nell’azione successiva, con gli spallini forse già con la testa negli spogliatoi, il Brescia trova a sorpresa il gol del pari, grazie ancora a Stefani, il cui destro rasoterra finisce dritto in fondo alla rete.

La ripresa, in perfetta sintonia col primo tempo, si apre subito col botto e le buone notizie sono tutte a tinte biancazzurre. Badarà scappa via sulla fascia sinistra portandosi a spasso mezza difesa del Brescia e si inventa un cross morbido che chiede solo di essere appoggiato in rete dall’accorrente Salvemini. Passa pochissimo ed il Brescia ha immediatamente l’occasione per pareggiare con Stefani che però liscia il tocco decisivo a tu per tu con Mingozzi. Il momento della rete del pareggio è però soltanto rinviato, visto che al 15’ Bacchin è il più veloce ad avventarsi su un pallone carambolato in area sugli sviluppi di una punizione: la botta di prima intenzione non lascia scampo a Mingozzi e vale il 2-2. Dopo aver subito il pari però, i padroni di casa hanno il merito di non abbattersi e di continuare a cercare insistentemente un vantaggio che meriterebbero. E’ così che, batti e ribatti, gli sforzi dei biancazzurri vengono finalmente premiati, grazie ad un grandissimo gol ancora di Salvemini che dal limite dell’area si inventa un perfetto destro a giro, trovando l’angolino alla destra di Magri per il definitivo 3-2.

Nel post-partita mister Barella commenta l’esito dell’incontro, felice per il risultato ma comunque consapevole che il cammino è appena iniziato: “L’esito finale ci fa contenti perché ovviamente questa è una categoria agonistica, ma dobbiamo lavorare tanto. L’ho appena detto anche ai ragazzi, abbiamo fatto e disfatto tutto noi. Abbiamo rischiato di compromettere una partita che potevamo gestire senza particolari patemi e in questo contesto il maltempo unito al campo bagnato non ci ha sicuramente aiutato. Il gruppo è ottimo, oggi i ragazzi hanno sentito un po’ la pressione dell’esordio ma stiamo lavorando per migliorare.  Quando ci siamo conosciuti, all’inizio, ci siamo dati come linea guida di partire subito forte fin dalle prime battute di gioco, per diventare calciatori bisogna andare forte e migliorare costantemente, solo così si diventa dei professionisti e si può ambire a palcoscenici più importanti. La coppia d’attacco subito protagonista? Sia Pilotto che Badarà sono arrivati quest’anno, sono molto interessanti e come loro ce ne sono altri che possono fare bene. Oggi hanno messo in risalto tutto il lavoro di un intera squadra ed hanno fatto ciò che gli si chiede, costruire azioni e finalizzarle. Penso che in generale ogni singolo elemento abbia caratteristiche che possono fare al caso nostro, siamo solo all’inizio e come detto non dobbiamo mai accontentarci ma lavorare sodo. Oggi ci siamo adattati al 3-5-2 ma sono i giocatori a fare il modulo e non viceversa. Siamo partiti così, ma a seconda delle partite e del tipo di avversario che affronteremo vedremo di adattarci. Il campionato sarà tosto perché incontreremo delle formazioni con un ottimo settore giovanile, tutto ciò mi fa solo piacere perché è solo affrontando i migliori che si progredisce. Ora andiamo a Verona col Chievo per confermare quanto di buono visto oggi e per correggere quanto invece non è andato”.

SPAL- BRESCIA  3-2  (1-1)

SPAL (3-5-2) : Mingozzi, Rimondi, Forapani ( dal 1’ s.t. Cavallari), Pederzani, Faggi ( dal 22’ s.t. Chiossi), Maneo, Basile, Roda, Pilotto ( dal 30’ s.t. Veronesi), Salvemini, Badarà ( dal 12’ s.t. Zannoni) . All. Matteo Barella. A disp. Ghirardello, Borgiani, Marzio, Magnanini, Bonora

BRESCIA ( 4-4-2) : Magri, Boafo, Danesi, Bertoni ( dal 24’s.t. Caruso), Donati Sarti, Rozzini, Stefani, Aceti, Hajdini ( dal 31’s.t. Garletti), Dolci ( dal 18’ s.t. Omofonmwan), Bacchin ( dal 18’s.t. Abdel) . All.Paolo Ziliani. A disp. Gallina, Boraschi, Castellini, De Luca, Moja

Arbitro: Sig. Carandina di Ferrara (assistenti: Turati e Silvestri)
RETI: 8′ p.t. Pilotto (S), 34′ p.t. Stefani (B); 2′ s.t. e 36′ s.t. Salvemini (S), 15′ s.t. Bacchin (B).
Ammoniti: Basile (S), Donati Sarti (B), Caruso (B), Danesi (B).
Note: tempo piovoso, campo sintetico in buone condizioni nonostante le precipitazioni, temperatura sotto i venti gradi.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0