L’avvicinamento al campionato prosegue bene: Treviso sconfitta da un Kleb convincente

Prosegue con un’altra bella prova il precampionato del Kleb Basket: Treviso si presenta a Ferrara con tre assenze pesanti (Fantinelli, Negri e Bruttini) e la squadra di Martelossi fa la voce grossa nella terza amichevole casalinga della stagione. I giocatori estensi giocano un ottimo primo tempo e mantengono gli avversari a distanza nei seguenti due quarti.

Parte bene la Bondi con 4 punti di Cortese e un Rush molto attivo su entrambi i lati del campo, Treviso trova solo tre punti dai lunghi e Pillastrini chiama time out dopo 3’30’’ e un parziale casalingo in apertura di 11-3. Il canestro di Antonutti dopo la sospensione è solo un fuoco di paglia per la De Longhi, perché il Kleb gira bene la palla e trova due punti da Fantoni e una tripla di Cortese. Nella seconda metà del quarto Brown approfitta di un po’ di confusione per segnare 5 punti in fila, ma Molinaro prima e Moreno poi ricacciano indietro gli ospiti. Nell’ultimo minuto c’è spazio per un bel canestro dal palleggio di Sabatini e per due punti in area di Petronio, che mandano le squadre al primo mini-riposo sul 23-13.
Il secondo periodo si apre ancora nel segno di Rush, che mette a segno sei punti consecutivi concretizzando tre minuti e mezzo di buona difesa degli uomini di Martelossi, che tengono Treviso a secco. La parte centrale del quarto trascorre nel segno della sterilità offensiva, con i soli Hall e Antonutti in grado di trovare la via del canestro, prima del time out di Martelossi a 3’55’’ dall’intervallo sul 31-16. Negli ultimi minuti Ferrara trova nuovamente il ritmo giusto e allunga ulteriormente, fino a doppiare gli avversari all’intervallo (41-20).

La pausa non cambia le carte in tavola, sono sempre Rush e Cortese a fare la differenza, mentre gli unici di Treviso a trovare la retina con continuità rimangono Brown e Antonutti. L’assenza di Fantinelli nella cabina di regia ospite si fa sentire, e due bombe consecutive di Cortese portano il Kleb sul +28 a 4’40’’ dall’ultimo riposo. Nella seconda metà del quarto la Bondi alterna ottimi possessi a qualche regalo di troppo che Treviso scarta in contropiede, prima del botta e risposta finale firmato Venuto (tripla) e Sabatini (canestro allo scadere) che chiude il terzo periodo sul 63-42.
Rush conferma di avere un buon rapporto con l’inizio dei quarti, perché apre anche l’ultimo con due canestri consecutivi e con una super stoppata su Sabatini. Brown vola a schiacciare il 67-48 a 5’40’’ dalla fine, e Treviso alza la pressione difensiva mettendo in difficoltà la Bondi per un paio di possessi. Negli ultimi minuti calano un po’ i ritmi, ma c’è spazio per una bomba di Hall da 9 metri prima della fine del match, che si chiude sul 73-60. Buona la prova di Rush e Cortese, autori rispettivamente di 21 e 19 punti, mentre per gli ospiti bene dal punto di vista realizzativo Brown (23) e Antonutti (16).

Bondi Ferrara – De Longhi Treviso 73-60
(23-13,18-7,22-22,10-18)

BONDI FERRARA: Petronio 2, Patroncini, Rush 21, Hall 9, Fantoni 11, Molinaro 4, Cortese 19, Venuto 3, Ndiaje, Moreno 4. All.: Martelossi.

DE LONGHI TREVISO: Brown 23, Sabatini 4, Dezardo 8, Musso 8, Antonutti 16, Barbante, Poser 1, Imbrò, Rota, Leardini. All.: Pillastrini.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0