Cagliari in cerca di punti anche in trasferta, Rastelli: SPAL compatta, dovremo dare il meglio

Alla SPAL sperano che in questi casi non ci sia due senza tre, perché il Cagliari sbarca sul continente per la terza volta in stagione e alle spalle ha due trasferte in cui ha raccolto zero punti. Ovviamente questo trend non piace a Massimo Rastelli e ai rossoblu in generale, per questo il tecnico dei sardi – alla vigilia del match del Paolo Mazza – ha esortato la squadra a giocarsela a viso aperto: “Domani metterò i migliori in campo, senza pensare a mercoledì (alla Sardegna Arena arriverà il Sassuolo – ndr). A Ferrara ci giochiamo punti che valgono doppio, come la settimana scorsa. Sarà una gara fondamentale perché voglio vedere un salto di qualità della squadra dal punto di vista mentale. Dobbiamo fare punti anche fuori casa e portarci in trasferta il calore della Sardegna Arena. Abbiamo il massimo rispetto per la SPAL, ma vogliamo offrire una prestazione all’altezza”.

Questa l’opinione di Rastelli sulla squadra del collega Semplici: “Ha vinto due campionati consecutivi, inserendo anno dopo anno giocatori di categoria. È una squadra fisica, con elementi di grande esperienza. Si riaffaccia dopo oltre cinquant’anni in Serie A, ha dato filo da torcere alla Lazio, battuto l’Udinese e fatto soffrire l’Inter. Bisogna temere tutto l’impianto della SPAL, spicca su tutti Lazzari. È un giocatore che ci aveva colpito già l’anno scorso in Coppa Italia. Stimo molto il loro allenatore, Leonardo Semplici. Mi immagino una SPAL compatta, dovremmo essere bravi a proporre quello che abbiamo provato in settimana per colpire i loro eventuali punti deboli”.

L’allenatore rossoblu ha riservato anche un pensiero agli ex di giornata, Salamon e Borriello: “Non li ho mai sentiti. Sui loro addii abbiamo già detto tutto. Gara sentita per Marco? Domani si gioca SPAL-Cagliari e non dobbiamo farci distrarre da altre situazioni. Dobbiamo fare le cose preparate durante la settimana e tornare a casa con un risultato importante, puntando sempre al massimo”.

foto: ufficio stampa Cagliari Calcio

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0