Soddisfazione e amarezza tra i dirigenti. Mattioli: Un punto sarebbe stata la giusta ricompensa

Il rammarico al termine dell’incontro è tanto, ma i vertici biancazzurri provano a guardare avanti con fiducia. Al termine dell’incontro abbiamo raccolto le impressioni del presidente Mattioli e di patron Simone Colombarini.

WALTER MATTIOLI
“Sono incazzato nero, cosa volete che vi dica. Per la partita fatta i miei ragazzi meritavano il pareggio: portare a casa un punto ci avrebbe dato la giusta ricompensa per quanto fatto vedere in campo. Sicuramente vedere il Napoli perdere tempo e vedere Sarri impiegare tutto il suo potenziale offensivo, alla faccia del turnover annunciato alla vigilia, mi riempie d’orgoglio perché significa che fare punti a Ferrara non è facile. In settimana, durante una riunione a Milano, ho ricevuto i complimenti dai maggiori dirigenti di squadre di calcio italiane: questo ci fa piacere ma purtroppo a noi servono i punti per centrare la salvezza. Io ho sempre fatto categorie basse, ma il giocatore del Napoli sul terzo gol con me non sarebbe entrato in area (ride). Mi dispiace tantissimo per il risultato e per i tifosi che come al solito ci hanno trasmesso il loro incitamento cantando dall’inizio alla fine. Domenica contro il Crotone dovremmo portare a casa dei punti importantissimi, se giocheremo con questa carica agonistica non dovremmo avere problemi. Stiamo ricreando il gruppo all’interno dello spogliatoio, avendo cambiato così tanti giocatori serve tempo, ma partita dopo partita vedo la squadra sempre più coesa”.

SIMONE COLOMBARINI
“Purtroppo è finita male ed è un peccato perché sul 2-2 ci ho creduto molto. La SPAL ha giocato davvero bene quindi non posso fare altro che fare i complimenti ai ragazzi, sono riusciti a mettere in difficoltà una squadra fortissima come il Napoli. Credo di aver assistito alla miglior prestazione fino ad ora: quanto fatto vedere oggi ci deve dare consapevolezza nei nostri mezzi per affrontare le prossime gare nel modo giusto. E’ davvero un peccato uscire dal campo con zero punti oggi, ma dobbiamo essere orgogliosi della nostra prestazione. MI aspettavo una bella partita e un’ottima prestazione, direi che quanto visto è andato oltre le aspettative. Siamo usciti tra gli applausi dei tifosi di entrambe le squadre: il clima al Mazza oggi era eccezionale. Sono orgoglioso dei nostri tifosi, quando affronteremo avversari alla nostra portata ci dobbiamo ricordare di quanto fatto oggi”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0