La disamina del capitano: La fiducia non ci manca, il nostro impegno alla fine verrà ripagato

In casa SPAL la soddisfazione per l’ottima prova contro il Napoli si intreccia inevitabilmente con la delusione per la quarta sconfitta consecutiva. In zona mista abbiamo raccolto le impressioni di Luca Mora e di Filippo Costa.

LUCA MORA
“Il sorriso per la prestazione? Sinceramente, c’è poco da ridere. Quando si perde non si può. Siamo alla quarta sconfitta consecutiva. Non abbiamo portato a casa punti, ma abbiamo fatto la partita che avevamo preparato in settimana. Abbiamo concesso tre opportunità e loro hanno fatto tre gol. Questa è la serie A, non è facile. Il lavoro alla lunga pagherà, sono convinto di questo. La fiducia non deve venir meno: c’è una società seria, una piazza importante e giocatori che si impegnano. Cerchiamo di dimenticare queste due settimane dove abbiamo affrontato squadre difficili e col Crotone dobbiamo tornare a fare punti. Dobbiamo essere più aggressivi, determinati, il livello è altissimo non basta quello che stiamo facendo. Il gruppo c’è, anche col Cagliari secondo me avevamo fatto una partita discreta e loro con poche occasioni hanno vinto 2-0. Spesso possiamo arrivare ai trenta metri, ma poi ci vuole una qualità altissima per fare la differenza. Ricordiamoci che abbiamo incontrato Lazio, Milan, Inter in trasferta e fare gol e creare occasioni lì non è facile, non so quante squadre potranno farlo. Abbiamo segnato due gol al Napoli e tenuto testa ad una squadra fortissima, esponendoci pochissimo alle loro manovre in velocità. Poi ci vuole anche fortuna: Insigne ha segnato zappando sul terreno e Ghoulam col destro in mezzo a tante gambe. Sul gol dell’1-1 ho come al solito, secondo la nostra idea, provato ad uscire con la palla: abbiamo perso due rimpalli ed è arrivato l’errore. Ci prendiamo i complimenti che fanno sempre piacere, ma portiamo via zero punti. Si può pensare che dopo una partita così col Crotone sarà tutto semplice. Ricordiamo che loro si sono salvati in A e noi siamo una neopromossa. Sarà una battaglia, noi e loro ci giochiamo il campionato in queste partite”.

FILIPPO COSTA
“C’è rammarico per non aver raccolto un punto dopo una prestazione devastante. Abbiamo commesso dei piccoli errori e loro ci hanno punito. Ad esempio, sul gol di Callejon ho chiamato Vaisanen, ma non ci siamo capiti. Loro poi hanno tanti campioni e al minimo errore sono guai. La prestazione ci dà fiducia per le prossime gare. Non siamo scesi in campo rassegnati, ma anche contro il Milan non lo eravamo.  Anche perché si scende in campo undici contro undici e le partite durano novanta minuti. Errori sui gol che ci servono per fare esperienza, bravi loro, ma noi oggi abbiamo messo in difficoltà una grandissima squadra che martedì giocherà in Champions. Da martedì prepariamo la partita col Crotone dove giocheremo per i tre punti, consapevoli che con prove come questa e preparando bene in allenamento le partite possiamo raggiungere il nostro obiettivo. Anche contro il Crotone servirà la bolgia dei nostri tifosi. Domenica avremo bisogno di loro”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0