Si torna a Bologna dopo 23 anni: aperta la prevendita per il derby, 2500 posti in settore ospiti

Il presente della SPAL è rappresentato dalla sfida col Crotone, ma nei pensieri dei tifosi c’è già la prossima trasferta e non sarà una qualunque visto che il 15 ottobre tornerà il derby col Bologna. Un confronto che in partite ufficiali manca dalla stagione di serie C del 1994-1995.

La prevendita per la partita è già attiva, con un settore ospite da 2.500 posti che rischia di andare esaurito in tempi brevissimi. Per questo il Bologna ha messo a disposizione posti anche nei settori di Tribuna e Poltrona Gold: la società rossoblu consiglia settori G e H1 in Tribuna Coperta e C e C1 in Poltrona Gold. Posti che comunque non andranno esattamente a ruba visti i prezzi compresi tra i 60 e i 100 euro. Il prezzo del settore ospiti invece è di 25 euro. Per accedere all’acquisizione dei biglietti sarà obbligatoria tessera del tifoso.

Il circuito di vendita è VivaTicket, con accesso sia online (clicca qui), sia nei punti vendita del territorio nazionale. Il giorno della gara non vi sarà possibilità di acquistare biglietti.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0