Il derby si avvicina, Antenucci: Col Bologna servirà più grinta. E’ una partita fondamentale

La pausa per gli impegni delle nazionali non fermano le iniziative firmate SPAL. La società biancazzurra infatti ha riunito una delegazione di giocatori formata da Antenucci, Cremonesi, Mora, Della Giovanna, Salamon e Vitale di fronte alle vetrine del negozio “Bruni Sport” presso il centro commerciale “Le Mura” per permettere ai tifosi di prendere contatto con la parte più umana della realtà spallina. Tra maglie autografate e selfie in quantità, l’evento si è consumato in un clima di festa che ha visto partecipare più di duecento persone tra curiosi e tifosi.

A margine dell’iniziativa, per parlare del momento attraversato dalla squadra, sono stati Mirco Antenucci e Michele Cremonesi a prendere la parola, con il bomber molisano che ha dovuto impegnarsi e non poco per dribblare i tanti bambini alla ricerca della firma più ambita. Impossibile non tornare sul pareggio di domenica in casa con il Crotone per 1-1: “Abbiamo disputato un gran primo tempo, poi c’è stato un black out. Dispiace ma siamo comunque consapevoli di poter migliorare. A livello personale posso dire di sentirmi bene, sto cercando di dare il mio contributo alla squadra. Comunque dobbiamo migliorare, forse stiamo pagando un po’ l’adattamento alla categoria”. Ancora a quota zero gol, Antenucci spera di sbloccarsi al più presto: “E’ vero, non ancora segnato, ma sto lavorando per la squadra e questa è la cosa più importante”. Chi si è sbloccato, invece, è Alberto Paloschi: “E’ importante che abbia ritrovato il gol, gli serviva come iniezione di fiducia”. Manca ancora più di una settimana all’attesissimo derby ddel Dall’Ara contro il Bologna, ma la testa è già a quello che per Ferrara è una delle partite più importanti della stagione: “Col Bologna servirà più grinta. E’ una partita fondamentale ed oltre ad essere un derby ha un grande valore anche per la classifica. Vogliamo far bene per noi e per i tanti tifosi che ci seguiranno”.

Anche Michele Cremonesi parte dalla trasferta dietro casa: “Il Bologna è una squadra di valore, ma per noi è un derby e giocheremo sicuramente per vincere. Speriamo di vedere arrivare i nostri tifosi in massa anche al Dall’Ara”. Sul Crotone, sua ex squadra: “I tre punti sarebbero stati molto importanti in uno scontro diretto ma abbiamo comunque mosso la classifica. E’ stata una buona prestazione, il primo tempo è stato soddisfacente, poi siamo calati un quarto d’ora. Dobbiamo cercare di mantenere costantemente la concentrazione, chiaramente dobbiamo migliorare sotto alcuni punti di vista ma ho visto anche tante cose buone, ad esempio la nostra identità”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0