La preparazione si chiude con un KO a Portomaggiore. Il coach: Così stiamo con i piedi per terra

Il ciclo di amichevoli precampionato della Krifi Caffè 4 Torri Volley si è concluso venerdì sera con una sconfitta per 3-1 contro Portomaggiore. I ferraresi, forse provati dall’intensa fase di preparazione, hanno portato a casa solamente il secondo set, concedendo gli altri tre a Portomaggiore. Cause principali della sconfitta estense sono state un attacco meno brillante del solito, una fase di battuta poco pungente ed una leggera fatica in fase di contrattacco su cambio palla.

Come al solito coach Martinelli ha dato spazio a tutti i suoi ragazzi, che si sono alternati nelle varie fasi di gioco cercando di contrastare un SaMa padrone di casa e forte del fattore campo: “Forse è meglio così – scherza Martinelli a fine partita – questa sconfitta ci farà tenere i piedi ben saldi per terra in vista del campionato”. Non c’è da preoccuparsi a sentire il tecnico granata, che per i prossimi mesi sarà impegnato a studiare uno per uno gli avversari del girone E. Come si studiano i giocatori di una squadra lontana e mai incontrata sul campo? “Una volta veniva inviata una persona a filmare le partite degli avversari, ora invece la tecnologia ci aiuta. Ogni squadra entra all’interno di un database in cui acconsente a condividere il video integrale delle proprie partite casalinghe. Sta sempre alla società ospitante l’onere del caricamento, che una volta compiuto consente il download di tutte le altre partite caricate dalle altre squadre. In questo modo si garantisce una certa parità tra le informazioni cedute e quelle acquisibili”.

Lo studio degli avversari sarà quindi fondamentale per la Krifi, che si è guadagnata un girone di squadre per la quasi totalità sconosciute al pubblico ferrarese: “Possiamo dire di conoscere bene solo Portomaggiore, non solo perché ci abbiamo giocato contro innumerevoli volte, ma anche perché conosciamo la qualità dei giocatori che ha ingaggiato questa estate. Ci sono giocatori di esperienza e la squadra è molto solida. Di Fano (prima avversaria del campionato, ndr) invece sappiamo poco. Ho avuto modo di vedere un solo video: sembra una squadra relativamente giovane ed abbastanza fisica. Ha condotto il suo precampionato giocando contro le vicine squadre marchigiane, ma non si può dare un parere obiettivo valutando solamente le amichevoli, perché il ritmo di gioco è completamente diverso da quello di una partita regolamentare. Noi cercheremo di prepararci al meglio”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0