Sempre più SPAL in città, aperto un nuovo store. Floccari: Si sente l’entusiasmo per il derby

La mappa di Ferrara da oggi conta un altro puntino biancazzurro con l’inaugurazione del Temporary Store SPAL, presso l’ex edicola del centro commerciale “Il Castello”. A inaugurare la nuova struttura hanno provveduto il presidente Walter Mattioli, il team manager Alessandro Andreini, il difensore Francesco Vicari e l’attaccante Sergio Floccari e tantissimi tifosi accorsi per visitare il negozio ma soprattutto per manifestare stima e affetto ai loro beniamini. Il primo a prendere la parola è stato Mattioli, che ha voluto sottolineare il prestigio che il marchio SPAL ha acquisito in questi ultimi anni: “Grazie a tutti per la vostra presenza, oggi inauguriamo un negozio dove potrete trovare gadget, cappelli, sciarpe, tutto marcato SPAL. Ricordate che tutta Italia sta parlando di noi, perciò siate orgogliosi di portare in giro questo distintivo”. All’interno del nuovo store, aperto sette giorni su sette, saranno disponibili oggettistica e accessori per tutte le età, rigorosamente biancazzurri. All’inaugurazione è intervenuto anche il direttore del centro commerciale Nicola Lodi, sempre più felice della collaborazione con la società spallina: “Siamo molto soddisfatti che il nostro Castello si sia tinto di questi fantastici colori. Abbiamo iniziato già dallo scorso maggio a decorare la galleria con le bandiere biancazzurre e oggi inauguriamo un Temporary Store, continuando a collaborare con la nostra squadra del cuore”.

Dopo il taglio del nastro da parte del presidente, i giocatori si sono concessi al 100% ai tifosi per foto e autografi. Un momento di festa che però non distoglie la concentrazione dall’appuntamento sul calendario segnato per la prossima domenica: il derby con il Bologna. A margine dell’evento, è stato Sergio Floccari a scambiare qualche parola con la stampa, proprio in vista della partita contro i rossoblu di Donadoni. Ex di turno, l’attaccante spallino si sarebbe misurato volentieri con i suoi vecchi compagni al Dall’Ara. Sfortunatamente però mister Semplici non potrà contare su di lui: “Domenica ci aspetta un match molto importante. Un derby ha sempre un fascino particolare, percepiamo il grande entusiasmo in città e stiamo lavorando per arrivare al meglio allo scontro con i nostri vicini di casa. Dovremo stare attenti, perché il Bologna sta vivendo un momento positivo, è una squadra solida con giocatori imprevedibili e forti in attacco, e potranno contare sull’appoggio del loro stadio. Non sarà una passeggiata, ma noi siamo consapevoli delle nostre qualità e convinti di poterci giocare le nostre carte. Crediamo molto in ciò che facciamo e possiamo contare su un’identità e un atteggiamento ben definiti: non ci snaturiamo e non cambiamo mai il nostro modo di giocare in base all’avversario. Il nostro principale obiettivo rimane sempre quello di confermare sul campo, domenica dopo domenica, quello che proviamo in settimana durante gli allenamenti. Può darsi che finora abbiamo raccolto più  consensi che punti, ma il nostro è un percorso di crescita ed è fondamentale continuare a credere nelle nostre potenzialità anche quando i risultati faticano ad arrivare. Siamo sulla strada giusta, abbiamo dimostrato di poter dare del filo da torcere anche ad alcune big di questo campionato e di certo ora ci impegneremo per avvicinarsi sempre di più al nostro traguardo. Per quanto riguarda le mie condizioni fisiche, io sto molto meglio, ma probabilmente non riuscirò a essere in campo a dare una mano alla squadra e per questo domenica soffrirò davvero tanto. Il mio percorso di riabilitazione sta andando avanti, mi sto allenando, ma non sono ancora rientrato con il gruppo”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0