Rinnovato anche lo SPAL Store dello stadio: sarà aperto solo nei giorni delle partite

Lo SPAL Store, il primo aperto nell’era-Colombarini – quello del Paolo Mazza – si rinnova. Davanti ad una cinquantina di persone è stato inaugurato il nuovo punto vendita presso il Paolo Mazza. Si tratta del terzo negozio dedicato al merchandising marchiato SPAL, dopo quelli di via Voltapaletto e nelle immediate vicinanze del centro commerciale “Il Castello”. A differenza degli altri, però, lo store dello stadio sarà aperto solamente in nei giorni delle partite casalinghe.

foto di Alessia Ietro

Visibile la soddisfazione del presidente Walter Mattioli: “Sono 108 i punti vendita Macron sparsi in tutto il mondo e in 38 è stato venduto il materiale SPAL. Siamo molto contenti, ci stiamo mettendo al passo con le altre realtà”. Alla presenza di una delegazione di giocatori, tra cui Borriello, accompagnati da Semplici e Cottafava, il pubblico ha potuto acquistare o più semplicemente curiosare all’interno del negozio. Ampia la forbice dei prezzi: si va all’accendino (3 euro) alla maglietta da gara con nome, numero e patch: 90 euro. Nel mezzo, palloni, felpe, calzettoni, pantaloncini e tutto quanto possa venire in mente, ovviamente a finte biancazzurre.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0