Arrivano i punti, per il gioco serve ancora un po’: Krifi batte Ancona nella prima casalinga

Reazione doveva essere e reazione è stata. La Krifi 4 Torri si è immediatamente scrollata di dosso le incertezze scaturite dall’esordio stagionale a Fano, battendo la Bontempi Casa di Ancona in appena tre set di fronte al pubblico di casa.

Coach Martinelli sorprende fin da subito con la scelta dello starting six. Ballerio entra in campo da subito per cercare maggiore precisione in ricezione e contrastare il gioco del palleggiatore avversario. Spazio anche a Smanio, che ha portato a casa una prestazione lucida ed efficace dal centro per tutti e tre i set. A completare la formazione scendono in campo Bragatto, Bortolato, Casaro, Vanini e Poli. Il primo set vede i marchigiani sempre avanti nel punteggio, ma la Krifi rincorre sempre ad un massimo di due lunghezze di distanza, complici gli attacchi da seconda linea di Casaro e Bortolato. Gli errori dei ferraresi tengono in vantaggio una Bontempi sempre pronta in difesa ma non incisiva in attacco, tanto che è proprio un errore avversario a chiudere il primo set sul 25-23.

Alla ripresa i granata rientrano il campo con il proposito di cambiare ritmo ed azzerare gli errori. Il risultato è evidente: la Krifi passa in vantaggio fin dai primi scambi ed aumenta il divario punto dopo punto. Coach Capitani è costretto a richiamare i suoi per ben due volte (sull’11-7 e sul 16-9) ma a nulla valgono i consigli del tecnico anconetano. Ferrara vola in attacco ed a muro, concedendosi di tanto in tanto anche qualche tocco astuto in pallonetto. Il muro di Smanio archivia la pratica con un muro sul 25-14 ed il secondo set termina in soli 23 minuti.

Terzo set più difficoltoso per i granata, che regrediscono al principio dello scontro tornando a commettere gli errori già visti nel primo set. Coach Martinelli, alla ricerca di una soluzione, inserisce Trimurti al posto di un Bortolato in leggero calo. Il parziale procede punto a punto, con Ancona determinata a riaprire la partita e Ferrara impegnata a chiudere in fretta i conti. Gli animi si surriscaldano a metà del set: nel giro di pochi punti vengono ammoniti per proteste sia Bastianelli che Poli, infastiditi dalle scelte arbitrali. Neppure il doppio cambio (Biondi e Grazzi per Vanini e Casaro) sembra sortire i consueti effetti: i granata, penalizzati poco dopo da una doppia fischiata a Vanini sul 24-23, trascinano gli avversari ai vantaggi. A questo punto, Marco Bragatto prende coraggio e tira fuori dal cilindro l’ace della serata. Ferrara vince sul 28-26, raccogliendo tre meritati punti davanti al pubblico di casa.

Krifi Caffe 4 Torri Volley-Bontempi Casa Ancona 3-0
Risultati parziali: 25-23, 25-14, 28-26.
Tabellino: Vanini 2, Bortolato 7, Trimurti 3, Grazzi 3, Smanio 9, Ballerio 6, Bragatto 12, Casaro 20, Biondi, Poli (L).

Post Partita

Coach Martinelli, pur contento del risultato ottenuto dai suoi ragazzi, non manca di sottolineare i troppi errori commessi in campo, che hanno permesso ad Ancona di rimanere incollata ai ferraresi fino all’ultimo: “Siamo arrivati ai vantaggi perché abbiamo commesso molti errori, dieci nel primo set ed undici nel terzo. La differenza è evidente se si guarda agli errori commessi nel secondo set, solo tre. L’analisi della partita è racchiusa tutta lì, non ci sono molte altre cose da dire. Ancona ha difeso molto, ma non è stata particolarmente brillante in attacco, perciò l’averle regalato molti punti ci ha reso il compito più difficile. Dobbiamo toglierci di dosso la paura e dobbiamo acquisire costanza e lucidità: spesso facciamo cose buone, ma quando incappiamo in alcuni errori di sufficienza, poi tiriamo il freno a mano e invalidiamo la fatica appena fatta per acquisire i break sugli avversari”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0