Tra i giocatori subito testa al Genoa. Schiavon e Paloschi: Risultato negativo, non la prestazione

Un debuttante dal primo minuto in serie A e uno che il vizio del gol nella categoria non lo ha mai perso; al termine della sfida dell’Allianz Stadium si sono presentati ai microfoni Eros Schiavon e Alberto Paloschi.

EROS SCHIAVON
“Per essere il mio debutto dal primo minuto in serie A non posso che essere felice, anche se il risultato mi lascia molto meno soddisfatto, visto che avevamo sperato di portare a casa almeno un punto. Dispiace per il gol annullato a Marios (Oikonomou), perché se avessimo segnato avremmo potuto metterli ancor più in difficoltà. Non saprei dire molto sugli episodi, dal campo è sempre complicato valutare, ma vorrei sottolineare come mister Allegri abbia dovuto fare due cambi a inizio secondo tempo per dare una svolta alla partita e questo deve renderci molto orgogliosi. Sicuramente col passaggio al 442 siamo stati più quadrati e aggressivi, concedendo meno spazi e questo è un grande merito. Ora dobbiamo mettere in archivio però questa bella prestazione e pensare subito alla partita di domenica contro il Genoa, che sarà un bel banco di prova per noi, un avversario diretto per la lotta salvezza contro il quale dovremo cercare di dare il meglio di noi stessi e portare a casa i tre punti. Certo i risultati delle altre non sono stati troppi favorevoli, ma noi dobbiamo pensare soprattutto a noi stessi, al percorso che stiamo facendo e a cercare di fare di tutto per tenerci stretta questa categoria. Voglio ringraziare però, ancora una volta, i nostri tifosi, che sono veramente grandissimi e con il loro calore rappresentano uno stimolo per andare avanti”.

ALBERTO PALOSCHI
“Credo sia importante per noi ripartire dalla prestazione di questa sera, in cui abbiamo disputata una buona prova, anche se ora dobbiamo subito voltare pagina e pensare a domenica, che rappresenta una partita da dentro o fuori per noi contro il Genoa. È chiaro che quando giochi contro squadre come la Juventus e magari fai un minimo errore, queste ti puniscano subito, ma bisogna essere bravi e lucidi a non demoralizzarsi, analizzando gli errori commessi. Le mie caratteristiche le conoscono tutti ormai, io cerco di migliorare sempre, di allenamento in allenamento. Davanti siamo tanti, tutti bravi e desiderosi di fare bene, e anche oggi credo che Marco (Borriello) abbia fatto una grande partita, tenendo molti palloni davanti e dandomi un bellissimo assist sul quale solo un grande giocatore come Barzagli poteva chiudere. Ora comunque cerchiamo di recuperare le energie perché contro il Genoa sarà fondamentale fare tre punti, giocando bene ma anche male, perché in questo momento conta più essere concreti che belli”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0