Un gol per tempo, la U16 torna da Cesena con la seconda vittoria consecutiva

Dopo otto giornate l’Under 16 della SPAL riesce a infilare due vittorie consecutive grazie al successo colto sul campo del Cesena: 0-2 il punteggio finale, che permette ai biancazzurri di agganciare proprio i romagnoli a quota dieci in classifica.

Le cose si mettono bene fin da subito per i ragazzi di mister Rossi: Cuomo allarga la palla sull’esterno sinistro in favore di Cusumano che la mette in mezzo e Bertini taglia davanti al proprio marcatore, portando avanti i suoi. Nel secondo tempo la SPAL legittima il vantaggio e dopo otto minuti arriva il raddoppio con Cusumano: una palla recuperata in zona d’attacco da Cuomo, che offre a Cusumano per un potente tiro a giro che scavalca il portiere vicino all’incrocio dei pali. La partita si conclude con una SPAL che ha creato azioni e chiuso bene gli spazi, e un Cesena da cui ci si aspettava una reazione maggiore dopo la ripresa.

Mister Rossi commenta la prestazione dei suoi ragazzi: “I risultati parlano fino ad un certo punto. Il primo tempo non è stato buonissimo a livello di qualità e tecnica da parte nostra, abbiamo sbagliato molto e c’è stato qualche calo di concentrazione che si può pagare anche a caro prezzo. Ma sono cose che ci possono stare, siamo qui per crescere. Nel secondo tempo abbiamo fatto una buona partita a livello di qualità e quelli che sono entrati hanno giocato bene, dando una grossa mano”. Dalla vittoria della scorsa partita era emerso un carattere nuovo da parte della squadra e mister Rossi dice: “Abbiamo continuato a lavorare con i ragazzi sulla linea caratteriale. Ci deve sempre essere quell’atteggiamento, perché capita anche di non fare partite buone sotto l’aspetto tecnico, ma serve qualche altra arma. Questa è una caratteristica che fa parte del bagaglio di un giocatore. Alcuni sono bravi tecnicamente, ma mancano di mentalità e carattere. A volte è una delle cose più importante, perché comincia tutto da lì”. Rossi conclude parlando di come sta andando il percorso che sta facendo con i ragazzi: “Ho visto una crescita dall’inizio. I ragazzi si sono sempre allenati bene, ma da un mese li vedo molto migliorati anche nell’approccio all’allenamento. Quando ti alleni bene le prestazioni vengono fuori. I miglioramenti si hanno durante l’allenamento e non in partita. Dobbiamo lavorare in quella direzione: allenarsi e migliorare a livello individuale il più possibile. Poi le domeniche andremo a fare le verifiche su quello che abbiamo migliorato o no. Il percorso del settore giovanile va oltre la partita. Ma ci vuole un po’ di tempo e pazienza per l’adattamento, c’è chi arriva da campionati dilettantistici o da altre realtà. Siamo in un campionato che è il top e ci si confronta con giocatori di quel livello, alcuni di questi tra qualche anno giocheranno in serie A. Si passa attraverso periodi complicati come è capitato a noi, e come ricapiterà ancora, ma è in questi momenti di difficoltà che bisogna crescere, non quando si vince perché lì è tutto facile. Siamo in questo percorso con alti e bassi ma ci sta”.

CESENA-SPAL 0-2 (p.t. 0-1)

CESENA: Bizzini, Bolognesi (dal 35’ s.t. Casadio), Romano, Vallocchia, Fabbri, Manara, Boriani, Fiorani (dal 35’ Bellettini), Bernardi (dal 1’ s.t. Santarini), Campagna, Mahona (dal 27’ s.t. Semprini). A disp.: Tosi, Meluzzi. All.: Cancelli.

SPAL: Galeotti, Stabellini, Yabre, Perinelli, Vitali, Ficara, Galardi (dal 13’ s.t. Simeoni), Teyou (dal 1’ s.t. Fregnani), Cusumano (dal 32’ s.t. Benini), Cuomo, Bertini (dal 19’ s.t. Randi).  A disp.: Wangue, Sandri, Sansoni, Biolcati, Bonora. All.: Rossi.

ARBITRO: Sig. Villa di Rimini; assistenti: Miturana e Amato di Faenza.
RETI: al 4’ p.t. Bertini (S), all’8’ s.t. Cusumano (S).
AMMONITI: al 20’ s.t. Fabbri (S).

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0