Un gol fortunoso stende una determinata U16: a festeggiare è l’Udinese

L’Under 16 non riesce a ingranare la terza e dopo due vittorie consecutive viene fermata in casa dall’Udinese al termine di una partita equilibrata, sostanzialmente risolta da un episodio casuale.

La partita inizia con una leggera supremazia territoriale da parte degli ospiti, ma entrambe le squadre si mostrano propositive. L’Udinese si fa vedere per prima con Da Costa che su ripartenza si rende subito pericoloso, ma Galeotti para senza indugi. Per la SPAL risponde Teyou con una deviazione aerea, ma la traiettoria non inquadra lo specchio della porta. Si gioca sul filo dell’equilibrio. Al 18’ Cusumano tenta una conclusione potente dal limite destro dell’area, Gasparin interviene con entrambe le mani. Dieci minuti dopo arriva l’episodio che cambia la partita: un rimpallo fortuito favorisce il bianconero Perisutti, che indirizza un pallone verso la porta sul quale Galeotti – fuori posizione – non riesce ad arrivare. Nell’occasione fortunata l’Udinese, ma anche bravo Perisutti a credere su un pallone potenzialmente innocuo. I biancazzurri però non ci stanno e mostrano di voler reagire, soprattutto attaccando sulle corsie laterali, ma senza riuscire a scalfire lo schieramento compatto degli avversari. Al 39’ è l’Udinese ad essere pericolosa, con Iamesi che serve Agnoletti: il numero sette arriva davanti alla porta, ma Galeotti riesce a respingere.  L’arbitro Bordin manda tutti negli spogliatoi senza dare minuti di recupero.

Il secondo tempo vede una SPAL determinata alla ricerca del pareggio. Si susseguono alcuni tentativi, tra cui una punizione al 10’ battuta da Yabre sulla quale Gasparin para sicuro. Al 25’ Cuomo serve palla a Cusumano che tira centralmente, ma il portiere riesce anche in questa occasione ad evitare il pareggio con un altro intervento. La SPAL non molla e continua ad attaccare, ma lo fa disordinatamente e senza riuscire a creare una conclusione pulita verso la porta dei friulani. L’Udinese infatti è ben organizzata e capace di chiudersi difendendo bene la propria metà campo. Al 40’ è Yabre a tentare un tiro trovando il portiere pronto. E anche nei quattro minuti di recupero i padroni di casa cercano di arrivare al pareggio: l’ultima azione è proprio dei biancazzurri con Galardi che su ripartenza prova a piazzarla, ma la palla finisce a lato sancendo la fine delle ostilità.

Mister Rossi è dispiaciuto per il risultato e commenta: “È stata una partita equilibrata contro una squadra tosta. Si è decisa la partita in quell’episodio. Non posso dire niente ai miei ragazzi per la prestazione del secondo tempo: hanno avuto la giusta reazione, con due occasioni importanti. È un peccato perché si meritavano di più, almeno di pareggiare. Complimenti agli avversari che hanno tenuto duro. Si difendevano bassi ed era difficile trovare spazi. In questi casi serve la qualità e noi sotto quell’aspetto dobbiamo ancora crescere. Col Bologna abbiamo fatto la stessa partita che ha fatto l’Udinese con noi. Ci siamo difesi, non abbiamo subito gol, e questa volta è capitato a noi. Ma il calcio è così”. Sulla prestazione dei ragazzi, ed in particolare sul cambio di ruolo di Cuomo nel secondo tempo (dall’attacco al centrocampo) dice: “I ragazzi sono stati bravi, hanno giocato a calcio fino alla fine, non hanno mai buttato la palla in mezzo. Peccato perché era una partita da pareggio. Cuomo nasce a centrocampo, aveva già giocato in quel ruolo, non è stato improvvisato. Il cambio mi è servito a mettere un attaccante in più e non perdere Cuomo, che dà aggressività e qualità alla partita. Ha giocato bene, come del resto tutta la squadra, anche chi è entrato dopo. Sono contento di tutti”.

LINK: I risultati della 9^ giornata nel girone B e la classifica.

SPAL-UDINESE 0-1 (p.t. 0-1)

SPAL (4-4-2): Galeotti, Stabellini, Yabre, Perinelli (dal 23’ s.t. Randi), Vitali, Ficara, Teyou Tamo (dal 9’ s.t. Galardi), Fregnani (dal 1’ s.t. Simeoni), Cusumano, Cuomo, Bertini (dal 31’ s.t. Biolcati).  A disp.: Wangue, Sandri, Sansoni, Benini, Bonora. All.: Rossi.

UDINESE (3-5-2): Gasparin, Cucchiaro, Perisutti, Fedel, De Clara, Tassotti, Agnoletti (dal 18’ s.t. Cum), Palumbo (dal 13’ s.t. Del Fabro), Da Costa (dal 13’ s.t. Michelotto), Rigo, Iamesi (dal 31’ s.t. Sorriso). A disp.: Adiletta, Sautto, Cassaro, Bassi. All.: De Biaggio.

ARBITRO: Sig. Bordin di Bassano del Grappa; assistenti: Perfetti e Pavaci di Ferrara.
RETI: al 28’ p.t. Perisutti (U).
AMMONITI: al 20’ s.t. Cum (U).
NOTE: Giornata fredda e umida con cielo coperto. Calci d’angolo 7-0.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0