Mattioli ribadisce: Vogliamo rimanere in A e ci riusciremo, stare tra i grandi è emozionante

Incalzato da Federica Lodi, madrina della presentazione di “SPAL 110” di Mauro Malaguti, Walter Mattioli si è lasciato andare a qualche considerazione sull’attualità biancazzurra, ribadendo la convinzione di poter conquistare la permanenza in serie A: “Vogliamo rimanere in A costi quel che costi e vedrete che ci rimarremo” ha detto il presidente, infiammando i tifosi presenti nella Sala della Musica di via Boccaleone.

Mattioli è anche tornato sull’emozione di confrontarsi a certi livelli dopo aver fatto la gavetta: “E’ una soddisfazione, ma un po’ di magone c’è sempre. Ancora oggi ci sono dei momenti nei quali non mi rendo conto di essere seduto allo stesso tavolo con certi presidenti… quindici anni fa facevo le riunioni con quelli di Villanova e Contrapo’. Dopo questi primi mesi mi vien da dire che la Lega di Serie A tende a essere un ambiente un po’ indisciplinato, ma anche che la SPAL viene vista con grande simpatia da tutti quanti. Poi è chiaro che in campo bisogna vincere, altrimenti diventa dura rimanere dove siamo. Credo che siano stati fatti tanti passi avanti e che ora la nostra organizzazione sia buona, ma puntiamo a migliorare in quello. Non solo in quello, ma anche nel settore giovanile perché crediamo davvero nella possibilità di portare dei giocatori in prima squadra in futuro”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0