Scusi, chi ha fatto palo? Grassi maledice i legni, decisivi gli ingressi di Antenucci e Floccari

Una reazione di tecnica e rabbia permette ai ragazzi di Leonardo Semplici di agguantare un 2-2 che ad un certo punto sembrava davvero insperato. Sugli scudi le prestazione dei nuovi entrati, in particolare Floccari e Antenucci che, con la loro tecnica negli ultimi sedici metri, hanno cambiato il volto alla partita. Sempre protagonista Gomis, provvidenziale in diverse occasioni, mentre è una giornata da dimenticare per Viviani.

GOMIS 7 – Il portiere senegalese si conferma una delle certezze della stagione spallina. Nel primo tempo risponde presente in entrambe le occasioni in cui viene sollecitato, prima da Cerci e poi da Kean, mentre al 90’ salva il 2-2 con un prodigioso intervento su Romulo.

SALAMON 6 – Dei tre dietro sembra quello meno in palla nella prima frazione di gioco, con un paio di disimpegni non troppi felici. Nella ripresa, una volta in svantaggio, si spinge in avanti, provando anche alcuni cross, spesso velleitari, dalla trequarti.

VICARI 6 – Rischia grosso al 40’ con un’apertura di gioco intercettata sulla trequarti dai centrocampisti scaligeri, mentre in fase difensiva si dimostra attento e spesso provvidenziale nei recuperi.

CREMONESI 6 – Ordinaria amministrazione per lui, che però la svolge nel migliore dei modi. Forse una possibilità dall’inizio l’avrebbe meritata anche prima di Roma. (dal 35’ s.t. ANTENUCCI 7,5 – Solo dieci minuti per lui, ma è quello che ci crede di più nella possibile rimonta. Prima propizia il gol annullato a Floccari, poi, quando si tratta di calciare un rigore pesantissimo, non si tira indietro firmando il 2-2.)

LAZZARI 6 – Volenteroso anche se con pochi risultati apprezzabili quando si spinge in attacco, mentre è degna di nota la sua chiusura a fine primo tempo su Romulo pronto a battere a rete.

GRASSI 6,5 – Finalmente dimostra perché Semplici, da sempre, gli abbia concesso tanta fiducia, essendo l’unico dei centrocampisti abile a inserirsi in area. Ha almeno quattro palle gol, due se le mangia lui per poca freddezza mentre nelle altre due circostanze è il palo a negargli la gioia del gol.

VIVIANI 4,5 – Giornata disastrosa per lui, con un regia molto approssimativa e il fallo in occasione del rigore che poteva pure costargli il secondo giallo.

RIZZO 5 – Si dà da fare, ma a parte un tiro-cross di destro che impegna Nicolas a fine primo tempo, conclude davvero poco. (dal 20’ s.t. SCHIATTARELLA 6 – Entra per cambiare passo al centrocampo e, anche se spesso in maniera confusionaria e con molti errori in fase di impostazione, spinge i compagni verso il meritato pareggio)

MATTIELLO 6 – Prestazione discreta la sua, sicuramente sufficiente. In fase difensiva non soffre più di tanto, mentre nella metà campo avversaria si vede con alcuni traversoni, alcuni anche di sinistro e una conclusione respinta da un difensore.

BORRIELLO 5 – I fischi al momento dell’uscita sono il termometro della sua prestazione. Comincia benino, ma ancora una volta la sua verve dura una decina o poco più, con la sua prestazione che va via via sempre più in calando. (dal 20’ s.t. FLOCCARI 7– Entra e impegna subito Nicolas di destro, poi si vede annullare un gol per presunto fallo sul portiere. Con la sua tecnica, insieme ad Antenucci, mette in grande difficoltà la difesa scaligera)

PALOSCHI 6,5 – Ha il merito di inventare la giocata che riapre la partita, frutto del suo grande senso del gol.

SEMPLICI 6 – Il modo in cui è arrivato il pareggio rappresenta sicuramente un bel segnale per lui, con la squadra che ancora rema unita dalla stessa parte. Le scelte iniziale lasciano più di una perplessità, in particolare l’insistenza con cui affianca Borriello a Paloschi. È bravo però a correggere le cose in corso, incitando i suoi anche nei momenti più bui.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0