La versione di Borriello: Dispiaciuto per domenica, ero nervoso. Deciso a rimanere alla SPAL

Nella serata di martedì Marco Borriello ha rotto il silenzio per dare la sua versione – attraverso il proprio profilo Instagram – dei fatti accaduti domenica durante SPAL-Hellas Verona. Nel suo post l’attaccante napoletano si assume le proprie responsabilità e conferma di voler rimanere in biancazzurro fino al termine della stagione. Di seguito il testo integrale.

“Ciao a tutti volevo far conoscere il mio VERO pensiero ai tifosi della SPAL e a tutti i miei tifosi che continuano a seguirmi con grande affetto. Mi dispiace molto per quanto accaduto domenica con la CURVA. Il gesto dell’applauso era dettato solo dal nervosismo per la mancanza di risultati della mia Squadra e MIEI!! Nonostante il periodo difficile,continuo a pensare e ne sono fortemente convinto,che le parole che ho espresso ad agosto quando ho scelto di venire a FERRARA sono assolutamente vere anche adesso: SONO CONVINTO CHE LA SPAL E’ IN GRADO DI RAGGIUNGERE LA SALVEZZA!!! E questo sarebbe un traguardo eccezionale per una neopromossa che non milita nel massimo campionato da 49 anni. IO cercherò con tutte le mie forze di dare il mio contributo come spesso mi è capitato di fare nella mia carriera, sia facendo dei gol (cosa che mi rende molto felice) sia combattendo per difendere l’onore di questa maglia, sia che io stia in campo sia che debba stare in panchina a sostenere i miei compagni. Resto qui a gennaio perché questa è la Mia volontà e sento la fiducia della Società, dello Staff Tecnico e non per ALTRI motivi. Sono sicuro che restando TUTTI uniti e mentendo l’entusiasmo che ha sempre circondato la squadra,riusciremo tutti a raggiungere il traguardo. Auguro a tutti una buona settimana e sempre #FORZASPAL”

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0