Sospiro di sollievo per Mattioli: Siamo stati bravi, ma continuano a esserci episodi strani

Provato come se in campo ci fosse stato anche lui, Walter Mattioli ha commentato con soddisfazione il risultato colto al “Vigorito” di Benevento: “Dopo aver fatto 1.300 chilometri torno a casa contento, ma non credo si possa soffrire come è capitato oggi. Siamo stati bravi, perché era fondamentale vincere e ci siamo riusciti, anche se ad un certo punto abbiamo temuto il peggio. Già nel primo tempo avevamo avuto una grossa occasione, impossibile da sbagliare, con Grassi. Poi ho visto episodi strani, VAR o non VAR, ma l’importante è aver vinto anche se non ci è stato concesso il rigore. Il mercato? Di sicuro non tutti stanno rendendo secondo le attese e valuteremo alcuni cambiamenti, perché vogliamo assolutamente rimanere in questa categoria. Ma è veramente difficile e ne abbiamo avuto dimostrazione anche stasera. Speriamo possa essere il risultato della svolta, veniamo da diverse gare giocate bene. Meriteremmo di avere qualche punto in più, la verità è questa. Ci sono sfuggiti per vari motivi, compreso il VAR”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0