Tante occasioni, nessun gol: SPAL e Cittadella si devono accontentare di un punto

Né SPAL né Cittadella possono essere particolarmente soddisfatte per lo 0-0 che le ha viste protagoniste al centro sportivo “Gibì Fabbri”: entrambe le squadre hanno avuto le occasioni per sbloccare il risultato, ma non le hanno sfruttate adeguatamente rimanendo a bocca asciutta.

Nei primi minuti si presenta la prima occasione della SPAL con Bertini, Cusumano e Faye, però i tre non riescono a impensierire seriamente Gherardi. Segue un’azione del Cittadella con un tiro in porta da fuori area, Galeotti para sicuro. Al 21’ è Teyou a provarci con una conclusione potente, la palla sfila sopra la traversa. Dopo pochi minuti è sempre la SPAL ad essere pericolosa con Cuomo, che ruba palla ad un avversario e serve Faye, che riceve e tira a lato della porta. Al 26’ su passaggio dello stesso Faye, Yabre ci prova di potenza da fuori area, ma non trova lo specchio della porta. Al 32’ è sempre Faye il protagonista di un’azione che si conclude in gol, ma l’arbitro Lipizer annulla per presunto fallo di mano. Dall’altra parte si rivede il Cittadella con Rossi, Galeotti segue con lo sguardo la sua conclusione. Al 40’ altra potenziale opportunità per i biancazzurri: Cuomo ha la possibilità di concludere, ma decide di cedere la palla a Faye che però non trova lo spazio per liberare il tiro. L’arbitro, dopo un minuto di recupero, manda tutti negli spogliatoi.

Il secondo tempo si riapre con un Cittadella più intraprendente, ma poco preciso al momento di portare pericoli alla porta di Galeotti. La SPAL da parte sua non demorde e al 7′ reclama per un intervento in area su Cusumano: l’arbitro prima indica il dischetto, poi torna sui suoi passi a causa di una segnalazione di fuorigioco da parte del guardalinee. I ragazzi di Rossi tengono alta l’intensità, gli ospiti rispondono, ma è sempre l’imprecisione il minimo comune denominatore, con i tentativi di Cusumano, Cuomo e Saggonetto che finiscono o fuori o nelle mani dei rispettivi portieri. Al 24′ altro episodio che fa discutere il pubblico in tribuna: Cusumano pesca Yabre che conclude, trovando la respinta di Gherardi. Lo stesso Yabre si avventa sul pallone vagante e insacca, ma il signor Lipizer annulla tutto per fallo sul portiere. La SPAL non molla, Cusumano e Teyou creano un paio di situazioni pericolose, il Cittadella ribatte con un’incursione di Scapin che si conclude con la parata di Galeotti. Non mancano le emozioni anche in pieno recupero: prima con Galardi che si smarca, entra in area e tira, ma non trova lo specchio della porta. Poi con Grica del Cittadella che impegna ancora una volta Galeotti.

Mister Rossi commenta così: “Oggi sono mancati solo i gol. Abbiamo fatto una bella partita contro una buona squadra. La classifica non rispecchia le prestazioni. Il Cittadella ha fatto risultati importanti, ha battuto la Lazio e ha pareggiato con il Milan. È una squadra che ha dei valori. Noi oggi abbiamo creato tanto: abbiamo avuto cinque o sei occasioni pulite, un gol annullato, un rigore che non ci è stato dato. I ragazzi hanno fatto una bella partita, erano delusi perché la potevamo portare a casa. Con questa mentalità nel girone di ritorno ci possiamo divertire. Ero più preoccupato se non creavamo neanche una palla gol”. Sul percorso della squadra aggiunge: “Ogni tanto abbiamo qualche battuta di arresto, anche pesanti, come quella col Milan. Ma fanno parte del gioco, o forse anche della mia storia di allenatore, perché quando ho battute di arresto sono notevoli. Ma poi arrivano anche i risultati. Le batoste è meglio prenderle adesso, perché se non si abituano, quando cresceranno non si alzeranno più”.

LINK: I risultati della 13^ giornata nel girone B e la classifica.

SPAL-CITTADELLA 0-0

SPAL (4-2-3-1): Galeotti, Stabellini, Yabre, Perinelli (dal 19’ s.t. Fregnani), Vitali, Ficara, Faye (dal 12’ s.t. Simeoni), Teyou Tamo, Cusumano, Cuomo, Bertini (dal 30’ s.t. Galardi). A disp.: Wangue, Sansoni, Sandri, Randi, Benini, Bonora. All.: Rossi

CITTADELLA (3-5-2): Gherardi, Varnier, Roverato, Bonaldo, Memuschi (dal 1’ s.t. Grica), Mazzucca (dal 1’ s.t. Saggonetto), Esposito V. (dal 10’ s.t. Fani), Passarin, Pontin (dal 26’ s.t. Vranovci), Rossi (dal 10’ s.t. Scapin), Rebesco (dal 16’ s.t. Antonello). A disp.: Securo, Dal Cengio, Esposito L. All.: Agostini.

ARBITRO: Sig. Lipizer di Verona, coadiuvato da Pavaci e Turati di Ferrara.
AMMONITI: Varnier (C), Passarin (C), Cuomo (S), Yabre (S), Saggonetto (C).
NOTE: giornata soleggiata. Minuti di recupero: 1pt 4st. Calci d’angolo: 10-4.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0