La coppia Floccari-Antenucci brilla, Viviani imposta e colpisce. Errori difensivi fatali in avvio

Si deve probabilmente vedere il cosiddetto “bicchiere mezzo pieno” al termine di una partita che dopo dieci minuti vedeva il Torino avanti due a zero. Al netto di alcuni errori grossolani dei suoi difensori, la prestazione del biancazzurri è stata sicuramente più che positiva, soprattutto, ancora una volta, nei suoi uomini di maggior esperienza. Ottima prova anche di Vicari e di Viviani.

GOMIS 7 – Sui due gol non è certamente lui il colpevole. Dopo i primi dieci minuti per lui è una giornata di sostanziale relax, almeno fino al 94′ quando vola sul colpo di testa di Belotti. Non è chiaro se la tocchi o se riceva solo l’aiuto del palo.

SALAMON 5 – È fortunato nel trovare un Niang in giornata nera, ma lui ci mette del suo per complicarsi la vita perdendo una palla sanguinosa sulla trequarti che porta allo 0-2.

VICARI 6,5 – Spesso lasciato al proprio destino dai compagni di reparto, si muove da destra a sinistra provando a mettere pezze ovunque.

CREMONESI 5 – Non sono passati nemmeno venti secondi e combina una frittata, valutando male la traiettoria di una palla alta indirizzata a Iago che, al volo, punisce Gomis. Accusa molto l’errore a livello psicologico e, soprattutto nel primo tempo, le imprecisioni sono diverse.

LAZZARI 6 – Sulla generosità non si può mai dire nulla, con un paio di bei recuperi difensivi, ma di cross ne azzecca pochi anche oggi. Potrebbe rifarsi nel finale di primo tempo con un gran tiro da fuori, ma non è fortunato con la palla che termina poco lontana dal palo.

SCHIATTARELLA 6,5 – Cerca di dare qualità alla manovra offensiva, con diverse incursioni palla al piede e combinazioni con le due punte nella prima parte di gara. Nella ripresa cala inevitabilmente. (dal 36’ s.t. MORA 6 – Con una bella azione sulla sinistra quasi mette a referto l’assist del 3-2 per Paloschi; per il resto tanta quantità quando serviva)

VIVIANI 7 – Parte cercando di giocare più in verticale del solito, ma con diversi errori. Trova il pareggio con una delle sue traiettorie da calcio da fermo, innescando la rimonta. Nel secondo tempo aumenta anche la precisione nei lanci, contribuendo alla maggior pericolosità della squadra.

GRASSI 6,5 – Esce alla distanza, dopo un primo tempo in cui non si era visto molto. Da un suo inserimento nascono prima un’occasione da gol e poi il rigore conquistato per uno sciocco fallo di De Silvestri.

MATTIELLO 6,5 – Prestazione più che sufficiente la sua, conferma di essere un giocatore molto diligente, che il suo lo fa sempre. Magari potrebbe essere cercato un po’ di più a livello di cross.

FLOCCARI 7 – Si conferma il regista offensivo di questa squadra, visto che con lui in campo tutto il gioco sempre più fluido, anche grazie a una qualità sicuramente superiore alla media rispetto ai compagni. (dal 21’ s.t. PALOSCHI 5,5 Ha la palla del possibile 3-2, ma lui è poco reattivo a differenza di Sirigu che gli esce sui piedi)

ANTENUCCI 7 – Il capitano si dà un gran da fare, girando attorno a Floccari. Nel primo tempo fatica a trovare la giocata giusta, poi prima impegna Sirigu a inizio secondo tempo e poi, con la solita freddezza, lo spiazza per il rigore del 2-2. (dal 41’ s.t. BORRIELLO s.v. – pochi minuti nel concitato finale).

SEMPLICI 7 – Se la SPAL si trova sotto 0-2 dopo nemmeno dieci minuti lui di colpe ne ha davvero poche. Il suo merito è comunque quello di non perdere mai il controllo della situazione, anche dopo un uno-due così pesante. Qualche perplessità solo sul cambio di Floccari, apparso fino ad allora uno dei più pericolosi.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0