Oikonomou pronto a salutare? Ipotesi di scambio col Cagliari, Capuano la contropartita

Alla vigilia di Sampdoria-SPAL mister Semplici aveva escluso che ci potessero essere facce nuove nello spogliatoio prima del debutto nel 2018, ma potrebbe non essere così. Nel primo giorno ufficiale di calciomercato si sono intensificati i contatti sull’asse Cagliari-Ferrara per uno scambio di prestiti: in Sardegna andrebbe Marios Oikonomou (1992), mentre in Emilia approderebbe Marco Capuano (1991). L’operazione, stando anche alle conferme che arrivano dall’isola, sarebbe in dirittura d’arrivo e non è da escludere possa essere conclusa prima del weekend. L’indiscrezione era stata lanciata in prima battuta dal giornalista Alfredo Pedullà.

Un blitz vero e proprio, che risolve la situazione di due giocatori scontenti: da una parte Capuano, finito in seconda linea nel progetto tecnico di Diego Lopez, dall’altra Oikonomou che non è mai riuscito a integrarsi in quello di Semplici fino allo sciagurato errore nella partita contro la Sampdoria. Considerato che il Bologna è ancora proprietario del cartellino del greco, si tratterebbe di un vero e proprio scambio di prestiti. Capuano infatti arriverebbe alla SPAL in prestito con obbligo di riscatto al verificarsi di determinate condizioni (presumibilmente la salvezza). Il suo contratto con il Cagliari scadrà nel giugno 2019, era stato rinnovato sei mesi fa. Pupillo di Zeman nella prima fase di carriera, Capuano è un terzino sinistro ma è stato anche adattato come difensore centrale proprio dal tecnico boemo. Mancino naturale, alto 186 centimetri, ha vinto due campionati di serie B con le maglie di Pescara (la sua città) e Cagliari e può vantare 62 apparizioni (con 1 gol) in serie A. Fino al 2013 è stato anche nel giro della Nazionale Under 21.
La sua stagione ha preso una piega negativa dopo l’avvicendamento in panchina tra Rastelli e Lopez: col primo il difensore abruzzese era regolarmente impiegato da titolare da terzino sinistro (6 presenze su 8 partite), mentre con l’allenatore uruguaiano sono arrivate solo tre apparizioni, l’ultima lo scorso 3 dicembre in Bologna-Cagliari 1-1, con appena sei minuti in campo.

Considerato il profilo del giocatore, si potrebbe trattare di un innesto mirato al reparto centrali (manca una reale alternativa sul centro-sinistra per Felipe) o addirittura una pedina per un passaggio alla linea di difesa a 4 visto che Capuano ha quasi sempre svolto il ruolo di terzino sinistro e non è mai stato impiegato (anche per via dell’imponente struttura fisica) come esterno in un centrocampo a 5.

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0