Ferrara, che sofferenza in trasferta. Ma contro Perugia i due punti arrivano al tie break

Trasferta lunga e sofferta per la Krifi Caffè, che sabato sera ha guadagnato la vittoria solamente al tie break contro la Sir Safety Perugia. I granata si sono portati in vantaggio per due set a zero, per poi farsi riprendere dai padroni di casa nel terzo e nel quarto set. L’ultimo parziale è quindi risultato decisivo per gli ospiti. Andiamo a vedere i dettagli del match.

La formazione titolare schierata in campo da coach Martinelli comprende Vanini e Casaro, Bortolato e Fontana, Bernard e Smanio al centro e Poli in difesa. La Krifi parte subito bene e si porta in vantaggio, giocando in maniera lineare e mettendo in pratica le istruzioni date da coach Martinelli. Gli avversari non trovano il modo per dar fastidio al gioco dei granata, che vincono agilmente il primo parziale 16-25. Anche nel secondo parziale i ferraresi si portano subito avanti: dopo pochi minuti il tabellone segna 6-10 per gli ospiti. La Sir Safety a questo punto approfitta di alcuni errori granata e con un paio di azioni vincenti si porta in parità. La partita procede punto su punto: tra le fila ferraresi Martinelli opta per il doppio cambio e per l’inserimento di Ballerio su Bortolato in ricezione. Il set si conclude 27-29 per la Krifi, che può toccare con mano una vittoria ormai vicina.

Nel terzo set, però, Perugia trova nuovi spunti in difesa e tiene vivo il proprio gioco a partire dal reparto difensivo. Ferrara dal canto suo comincia a faticare maggiormente a muro. Le due squadre si contendono il vantaggio durante tutto il parziale, sorpassandosi a più riprese nel punteggio. Il primo match ball sul 23-24 sfuma senza che i granata riescano a chiudere il punto, mentre i due successivi attacchi di Bortolato mandano in archivio il set sul 27-25 per Perugia, che si rifà sotto e si apre la strada vero il tie break. Anche il quarto set risulta molto combattuto da parte di entrambe le squadre. Perugia si mantiene in leggero vantaggio per dall’inizio alla fine, con Ferrara a rincorrere e corretta a cedere 25-23.

Nel quinto set la Krifi si porta subito in vantaggio di quattro punti, costringendo gli avversari a chiamare il time out. Coach Martinelli chiede ai suoi di gestire il vantaggio, ma Perugia si riporta in parità grazie ad alcune rocambolesche ma ben riuscite azioni in difesa. Il tie break prosegue punto su punto e la situazione si sblocca solo sul finale: Casaro mette a segno un paio di muri importanti, Bortolato realizza un ace ed il match termina con un errore in attacco della Sir Safety sul 13-15.

Sir Safety Perugia 2 – Krifi Caffè 4 Torri Volley 3
Risultati parziali: 16-25, 27-29, 27-25, 25-23, 13-15.

Post partita

Coach Martinelli sceglie di vedere il bicchiere mezzo pieno, nonostante la consapevolezza che è ancora possibile migliorare. “E’ stata una partita molto combattuta, che avremmo potuto vincere 3-0. Non siamo stati abbastanza cinici da riuscirci: quando riporti in gara una squadra che gioca in casa e che sta perdendo non è difficile che succeda quel che è successo a noi stasera. Perugia ha tratto giovamento dalla buona riuscita in difesa e ne ha fatto motivo di orgoglio, si è caricata. L’agonismo in queste partite è fondamentale, spesso compensa un gap tecnico. Possiamo guardare questa partita come ad un punto perso o come a due punti guadagnati: abbiamo faticato leggermente in ricezione e difesa, ma siamo leggermente migliorati a muro. Questa partita è figlia del rientro dalle vacanze, avevamo bisogno di riprendere il ritmo di gioco. Ora ci concentreremo su Pineto pensando solo a fare bene”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0