Per uno che arriva, un altro che se ne va: E’ Rizzo il sacrificio della SPAL per arrivare a Kurtic

E’ Luca Rizzo il giocatore che la SPAL ha deciso di sacrificare per far spazio a Jasmin Kurtic. La notizia è di pochi minuti fa e non è ancora stata resa ufficiale nè dai biancazzurri, nè dall’Atalanta, ma sembra tutto spianato per uno scambio di maglia che lascia tutti sorpresi, ma solo per la velocità della trattativa.

Che il centrocampista ex Bologna non fosse al centro degli schemi tattici di Semplici era cosa nota, come conferma il suo utilizzo a singhiozzo: su 11 presenze, solo 4 dal primo minuto, ma all’attivo 2 gol pesanti che hanno portato in dote 4 punti, 3 alla prima partita casalinga contro l’Udinese e 1 proprio a Bergamo per l’1-1 finale sotto il diluvio. Per il resto, solo spezzoni più o meno consistenti, l’ultimo dei quali contro la Lazio, quando il tecnico toscano si è affidato al suo estro per tutto il secondo tempo ma a risultato quasi già compromesso.

Rizzo era arrivato a Ferrara in prestito secco dal Bologna, che non ha negato il suo consenso a questo cambio di destinazione avallando le operazioni. Gasperini abbraccia – non si sa ancora sulla base di quale formula – così un giocatore eclettico e duttile, capace di trovare soluzioni personali ad effetto sicuramente utili alla causa di una squadra offensiva come l’Atalanta, mentre la SPAL, rinunciando alle sue prestazioni, potrebbe ottenere uno sconto sul costo del cartellino di Kurtic, ora più che mai ad un passo dall’approdo in biancazzurro.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0