Prima l’annuncio di Semplici, poi tocca alla società: Kurtic è ufficiale. Ora gli innesti in difesa

Si avvicina sempre di più la ripresa degli allenamenti per la SPAL, che sabato si ritroverà a Ferrara e partirà alla volta di Roma per il mini ritiro di tre giorni che prelude alla trasferta di Udine. Ma a tenere banco sul web e sui giornali è come sempre il calciomercato e anche Leonardo Semplici – solitamente riservato e abbottonato sull’argomento – non ha potuto sottrarsi alle domande dei colleghi di Tuttomercatoweb in occasione dell’evento ‘Pitti Immagine’ nella sua Firenze. Partendo da un giudizio su Kurtic, annunciato in giornata dalla società con un comunicato stampa sul suo sito ufficiale: “E’ un giocatore esperto e fisico, ha una buona tecnica e rinforzerà il centrocampo. Con lui mi aspetto altri rinforzi per diventare ancora più competitivi”. Tra questi, ormai in dirittura d’arrivo Boukary Dramé, esterno basso mancino sempre proveniente dall’Atalanta: “Aumenterà le scelte sulle fasce”. E mentre dichiara di aspettarsi altri tre o quattro innesti blinda Viviani: “E’ un giocatore di valore, si sta affermando alla SPAL e credo che a lui serva questo tipo di campionato per poi migliorare la sua carriera in futuro”. Chi invece non vestirà sicuramente la maglia della SPAL è Tonelli, come ha affermato Walter Mattioli ai microfoni di Radio Kiss Kiss: “Non verrà a Ferrara”.

Ma al centro Gibì Fabbri di via Copparo è anche tempo di saluti. In attesa che Rizzo venga annunciato dal club orobico nell’ambito della trattativa che ha portato al Mazza Kurtic e Dramé, è ufficiale l’addio di Marios Oikonomou, che ha chiuso il suo prestito a Ferrara rientrando a Bologna con largo anticipo rispetto agli accordi presi la scorsa estate. Il greco andrà al Bari, come comunica il club pugliese con una nota sul suo sito. Il suo posto nello scacchiere difensivo di Semplici potrebbe essere preso da uno tra Thiago Cionek, Gabriele Angella e Aleksandar Pantic, rispettivamente centrali di Palermo, Udinese e Dynamo Kiev. Ma se per il difensore rosanero e il serbo la strada sembra in salita, l’ipotesi del bianconero ex Watford appare più realizzabile, fermo restando che il nome più sensato da accostare alla difesa estense è quello di Gianluca Mancini, interessantissimo prospetto in forza all’Atalanta ma che verrebbe girato volentieri in prestito alla SPAL in modo da fargli fare esperienza. Proposto a Vagnati anche Vlatko Lazic, terzino destro con un passato in Eredivisie: tuttavia non risulta che interessi.

Per chiudere il cerchio dopo una giornata ricca di spunti e voci facciamo un passo avanti, passando al centrocampo, dove l’ipotesi Everton Luiz sembra più che realizzabile. Alla ricerca di una mezzala di quantità, la SPAL potrebbe averla trovata nel brasiliano in forza al Partizan Belgrado. Le parole pronunciate dal ds del club serbo Ivica Iliev suonano come un addio al giocatore, ma la trattativa è ancora in via di definizione e probabilmente saranno decisive le prossime 24 ore per saperne di più.

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0