Vagnati punta ad est, Everton Luiz del Partizan e Pantic della Dinamo Kiev sono piste concrete

La SPAL strizza l’occhio ad Everton Luiz. Stando alle informazioni raccolte dalla nostra redazione, sembra proprio che uno dei prossimi colpi di mercato del ds Vagnati possa essere il centrocampista brasiliano del Partizan Belgrado. Classe 1988, il nativo di Porto Alegre è alla sua seconda stagione in Serbia e dopo essere diventato un pilastro della formazione della capitale con cui ha vinto campionato e coppa nazionale può essere arrivato il momento del grande salto.

A vantaggio della SPAL gioca il contratto del giocatore in scadenza a giugno 2018, che lo rende pezzo pregiato appetibile e raggiungibile a basso costo. L’intenzione di Vagnati potrebbe essere quella di muoversi in tempi brevi per regalare a Semplici il giocatore giù per il mini ritiro di Roma, in programma dal 13 al 15 gennaio, ma le tempistiche non sono ancora chiare. Certo è che il centrocampista brasiliano fa del temperamento la sua dote principale, ma riesce ad abbinare alla corsa anche una discreta qualità, pur non facendo del gol la sua arma principale. Dalla Serbia si fa l’argo l’ipotesi di una cessione di Everton Luiz, come conferma il portale mondo.rs riportando le parole del ds del Partizan Ivica Iliev pronunciate a Tv Partizan: “Il suo contratto con noi scade tra 5 mesi, non sarebbe giusto per il giocatore e per tutto quello che ha dato al Partizan costringerlo a rimanere. Abbiamo alcune offerte per lui non trascurabili che possono salvaguardare l’intero mercato del Partizan. Sono molto legato a lui ed è normale inchinarsi alle emozioni, ma è un ragionamento plausibile”. E mentre in Serbia cercano già un suo sostituto in mezzo al campo (“Di tutti quei nomi che sono stati menzionati, ad eccezione di Petrovic, nonposso dire altro. Se sarà ‘Zdjelar o qualcun altro staremo a vedere”, continua Iliev), c’è chi con un tweet parla addirittura di cifre, non si sa quanto attendibili: mezzo milione di stipendio all’anno, con possibilità di arrivare a 800mila al raggiungimento di determinati bonus. La situazione è in divenire, ma la SPAL si sta muovendo celermente per puntellare ulteriormente anche la zona mediana del campo.

In difesa, invece, dopo le piste Mancini e Cionek (offerto Pa Konate; il Palermo preferirebbe solo cash), spunta il nome di Aleksandar Pantic, centrale serbo classe 1992 in forza alla Dinamo Kiev. A lanciare l’indiscrezione e a darla addirittura quasi in chiusura è espreso.rs, sottolineando quanto poco impiegato sia stato il giocatore fino a questo momento: solo due presenze per il serbo nella prima serie ucraina e un contratto in scadenza nel 2019. Si parla anche di cifre per l’acquisizione del cartellino: 2 milioni, una plusvalenza non di poco conto per il club ucraino che a febbraio dello scorso anno lo ha firmato a titolo gratuito dopo un’esperienza in prestito da girovago nella Liga Spagnola sotto il controllo del Villareal.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0