Cionek in arrivo, Dramé ufficiale a ore. Per De Maio l’interesse è reale. Everton Luiz: ostacolo Partizan

SPAL-Thiago Cionek, siamo alla stretta finale. Sia da Ferrara che da Palermo arrivano segnali incoraggianti e pare proprio che la fumata bianca possa arrivare entro le prossime ore. Il ds Vagnati sta lavorando alacremente per portarsi a casa il sì del polacco di origine brasiliana classe 1986, titolarissimo nel Palermo di Tedino e in cerca di visibilità per strappare la convocazione per il mondiale in Russia. Il suo contratto col club siciliano è in scadenza a giugno di quest’anno e proprio per questo i rosanero non possono permettersi di tenere troppo alte le loro richieste. A conti fatti, l’accordo tra le parti sembra vicinissimo per quella che sarebbe la prima operazione in entrata per quanto riguarda il reparto difensivo. Queste le basi della trattativa secondo gianlucadimarzio.com: 150 mila euro al Palermo più eventuali bonus al raggiungimento della salvezza della SPAL. Per il giocatore, invece, è pronto un biennale fino al 2020.

Cionek, ma non solo. Sempre in difesa torna di moda il nome di Kevin Bonifazi, per il quale trasferirsi in prestito a Ferrara fino al termine della stagione non sarebbe certamente un problema visto l’affetto che lo lega ai tifosi e alla maglia biancazzurra dopo la promozione in Serie A dello scorso anno. Ma ogni discorso è da rimandare almeno alla prossima settimana perché Walter Mazzarri, nuovo allenatore del Torino appena arrivato sulla panchina granata vuole valutarlo con attenzione prima di privarsene prematuramente. La pista resta calda ma non immediata e al momento risulta totalmente separata dall’interessamento dei piemontesi nei confronti di Lazzari, che comunque non si muoverà dalla SPAL in questa sessione di mercato. L’alternativa, sempre under, a Bonifazi è Gianluca Mancini (1996) dell’Atalanta, mentre è piuttosto contorta la pista che porta a Sebastian De Maio. Il difensore francese del Bologna è stato effettivamente sondato dal club estense e, tenendo in considerazione il suo scarso impiego in rossoblu, ritenerlo in uscita è lecito, ma i felsinei non si sono ancora pronunciati a riguardo ed è probabile che la sua partenza venga effettivamente sbloccata solamente se e quando Donadoni riceverà dal ds Bigon un rimpiazzo di livello. Si raffreddano i contatti con l’Udinese per Angella, per il quale i friulani hanno richiesto una cifra troppo elevata, mentre sembra dissolversi definitivamente nell’aria il nome di Pantic della Dynamo Kiev.

Capitolo Dramè: l’ivoriano verrà annunciato ufficialmente dalla SPAL nella serata di venerdì, o al più tardi nella giornata di sabato, e con Kurtic partirà per il ritiro di tre giorni a Roma insieme ai nuovi compagni. Chi, invece, non è stato convocato al raduno è Luca Rizzo, ormai prossimo al passaggio all’Atalanta. Le ultime su Everton Luiz: l’intesa col giocatore c’è, restano solo i dettagli da limare. Lo scoglio da superare è l’accordo con il Partizan Belgrado, che vuole monetizzare il più possibile dalla cessione del centrocampista, in scadenza a giugno 2018. Se il brasiliano dovesse arrivare, la rosa verrà sfoltita sia a centrocampo che in difesa, con Salamon indiziato numero 1 per lasciare Ferrara direzione Spartak Mosca qualora dovesse pervenire negli uffici di via Copparo un’offerta allettante.

Per la foto si ringrazia ilovepalermocalcio.com

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0