L’influenza azzoppa il Kleb, solo Fantoni lotta fino all’ultimo. Dalla panchina più danni che idee

La Bondi apre il girone di ritorno con una sonora sconfitta sul campo del XL Extralight Montegranaro (100-76). Dopo un buonissimo primo quarto (28 punti sul tabellone) la truppa di Martelossi cala progressivamente alla distanza, fino a uscire del tutto dal match al rientro dagli spogliatoi dopo l’intervallo, quando i padroni di casa firmano un parziale di 8-0 che a fine terzo quarto diventa un inequivocabile 33-14. Tra le fila del Kleb Basket Ferrara si salva solo Fantoni. Deludono Hall e Cortese, vittime, come Rush, di un attacco febbrile in settimana e quindi non al meglio.

Rush 5,5 – Debilitato dalla febbre avuta in settimana inizia in panchina ma l’impatto di Erik nella gara è più che buono: 9 punti silenziosi in 11′ di utilizzo a metà gara. Gioca poco meno di 20′ ma nel secondo tempo non aggiunge nulla alle sue statistiche. Troppo poco.

Hall 4,5 – Media tra un primo quarto da 9 e i restanti 30′ da 3 in pagella. Parte alla grande, quasi come se la diretta televisiva lo esaltasse: immediatamente dopo la palla a due le cifre di Mike sono pirotecniche: 11 punti (3/3 da due e 1/2 da tre), 5 rimbalzi e 1 assist in 10′. Poi scompare dai radar in attacco e in difesa Amoroso lo fa letteralmente a fette, spaziando dal pitturato a dietro la linea dei 6,75. Nonostante l’ennesima doppia-doppia stagionale (17 + 13) nella ripresa non è mai entrato in partita mettendo in mostra anche un atteggiamento preoccupante.

Fantoni 7 – Nonostante in difesa sudi le proverbiali sette camicie per marcare Powell, in attacco non fa mancare il proprio contributo: 12 punti (4/5 dal campo e 4/4 dalla lunetta) all’intervallo. Bene a rimbalzo: 5, di cui 3 offensivi. E’ l’ultimo ad arrendersi ma predica nel deserto. Chiude con 25 punti e 8 rimbalzi (5 offensivi). Encomiabile.

Molinaro 4 – Inizia come peggio non si può: in campo da 1’52” e già 2 falli a referto. Non gioca neanche 9′, durante i quali segna un tripla, però a giochi sostanzialmente fatti. Utilità? Poca.

Cortese 5 – Nel primo tempo non è sotto i riflettori e lascia le luci della ribalta ad Hall, Moreno e Fantoni. Dopo 20′ sono solo 6 i punti segnati, e le percentuali non sono proprio delle migliori: 3/4 da dentro l’area e 0/3 nel tiro pesante. Dopo l’intervallo lungo la musica non cambia. Giornataccia. 

Venuto 5,5 – Deve marcare Corbett (25 punti alla sirena), una bella gatta da pelare, senza dubbio. Ma in 30′ abbondanti non riesce proprio in nessun modo ad arginare la guardia USA di Montegranaro. In attacco ci prova ma spara a salve: 1/2 da due e 1/4 da tre, per 5 punti complessivi. Tra i meno peggio.

Panni 4,5 –  In difesa non riesce ad accoppiarsi con nessuno e in attacco non trova mai la via del canestro, perdendo anche un paio di palloni in maniera banale: chiude con una virgola e un -6 di valutazione. Pesce fuor d’acqua.

Moreno 5  Torna in quintetto e con personalità prende in mano l’attacco estense: 5 gli assist già nel primo quarto. 6 i punti, chirurgico da dietro l’arco dei 6,75 (2/2). Ma il terzo fallo commesso con ancora 8′ sul cronometro nel secondo quarto lo eclissano dalla partita. Nella ripresa è in bambola come tutti i suoi compagni ed esce per falli a metà dell’ultimo parziale.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0