Everton Luiz, mancano solo le cose formali: ore decisive per lo sbarco a Ferrara del mediano

A quanto pare per la SPAL è tempo di “passare alle cose formali” (cit.) con Everton Luiz: il brasiliano del Partizan è in dirittura d’arrivo e potrebbe sostenere le visite mediche a Ferrara già nella giornata di giovedì. Martedì sera il ds spallino Vagnati ha cenato con Marcelo Mascagni, procuratore che cura gli interessi del tenace centrocampista classe 1988, per definire i dettagli del contratto. Con tutta probabilità verrà firmato un accordo con scadenza 2020. Vinta anche la resistenza del club serbo, che non si era rassegnata del tutto a veder partire uno degli elementi chiave della squadra. La SPAL però si è fatta forte dell’accordo col giocatore, in scadenza a giugno 2018 e restio anche solo a considerare un rinnovo.

L’innesto di Everton Luiz rappresenterebbe la quarta operazione di mercato della SPAL a gennaio, la seconda nel reparto di centrocampo dopo quella che ha portato all’ingaggio di Kurtic. Il conto dei giocatori “over” segna ora un +2. Se da un lato sembra realistica la partenza di Pa Konate, dall’altro potrebbe essere uno tra Mora e Schiavon a far posto al brasiliano.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0