Apertura di Mazzarri sul prestito di Bonifazi: Ha poco spazio e in più di undici non si gioca

La SPAL lo ha detto forte e chiaro ormai da qualche giorno, sia per bocca del suo ds che del mister: aspetta Kevin Bonifazi per altri sei mesi di prestito. Finora il Torino ha tentennato in attesa di una parola definitiva da parte di Walter Mazzarri, anche se il tecnico nel post-partita di Torino-Benevento ha pronunciato parole all’insegna dell’apertura.
Di seguito il suo pensiero così come annotato dai colleghi di Toronews.it“Quando si parla con la società, bisogna essere coerenti e seri. I giocatori un conto è vederli in tv, un conto allenarli. Io ho detto che voglio valutare chi c’è, perché la rosa numericamente è attrezzata. Per quest’anno li valuto, poi da giugno sarò più sicuro nel dire cosa fare e cosa non fare. Ci sono tre giorni, magari qualcosa più succedere, ci riuniremo, ma nulla di grande. Poi può succedere che qualche ragazzo penalizzato dalle scelte possa chiedere di andare via. Se parlo di Ljajic? Vale per lui ma vale per altri, ci sono altri ragazzi bravi che magari hanno poco spazio. Bonifazi alla Spal? Vedremo, più di undici in campo non si va”. 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0