Il fattore campo deve rimanere tale. Colombarini: SPAL-Juve altrove? Voci senza senso

Pensa positivo anche Simone Colombarini al termine di SPAL-Inter: il patron ha espresso parole all’insegna della soddisfazione, auspicando che l’atteggiamento dei biancazzurri rimanga lo stesso anche nei prossimi appuntamenti: “Abbiamo fatto una bella prestazione contro una squadra forte come l’Inter, il fatto che il pareggio sia arrivato all’ultimo dà un po’ di soddisfazione in più. Sarebbe stato una beffa andare a casa senza punti, mentre questo risultato ci deve dare forza per il futuro perché giocando così si possono mettere in difficoltà tante avversarie. La squadra ha giocato bene, ha aggredito su tutti i palloni mettendo in crisi l’Inter. Con questa strategia si lascia spazio anche al contropiede e in qualche occasione abbiamo sofferto, soprattutto nel secondo tempo. Ma lo spirito è stato determinante per portare a casa questo pareggio. Paloschi? E’ entrato con lo spirito giusto e sono veramente contento per lui, perché veniva da un periodo in cui ha giocato poco e si è fatto valere. Ma ribadisco, oggi mi è piaciuta tutta la squadra, è in questo modo che noi dirigenti e penso anche i tifosi vorrebbero vederla giocare. Speriamo che questa prestazione ci dia un po’ di consapevolezza in più. Il pubblico? Sono rimasti solo due biglietti in tutto lo stadio… ma credo che anche nelle prossime i tifosi non faranno mancare la loro presenza, come d’altra parte è sempre successo in stagione. La curva è stata determinante, sembrava quasi che quel pallone di Paloschi l’avesse spinto in porta lei. Per le voci sulla partita contro la Juve che si giocherebbe altrove mi sento di dire che non capisco da dove vengano fuori queste storie. Nessuno ha mai pensato di fare una cosa del genere: noi vogliamo giocare nel nostro stadio con la curva piena così come il resto dello stadio. Mai e poi mai andremo a giocare da un’altra parte”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0