La nuvola dell’impiegato sopra la U15: un gol nel finale allunga la serie negativa

A Cagliari l’Under 15 della SPAL poteva incamerare il quarto pareggio consecutivo, invece per i ragazzi di mister Barella è arrivata la proverbiale doccia fredda in pieno recupero dopo una partita giocata sostanzialmente allo stesso livello degli avversari, attualmente quarti nel girone. Il gol che rovina la giornata a Pilotto e compagni porta la firma di Omar Loi, abile a risolvere in mischia una situazione di rimpalli che si dimostra fatale per i giovani biancazzurri, più incisivi nella ripresa rispetto al primo tempo e bravi nel reggere l’urto contro una squadra che ha senza dubbio nel reparto offensivo il suo punto di forza.

Alla banda Barella non sembra andarne bene una in questo periodo, visto che situazioni avverse si ripresentano ad ogni giornata. Le buone prestazioni non vanno di pari passo con i risultati che si leggono sul tabellino finale: pesano ancora una volta gli errori con il pallone tra i piedi (anche oggi il gol del Cagliari nasce da una palla persa sulla trequarti), mentre il bollettino medico non ha certo regalato notizie confortanti nel pre-partita, con Salvemini ed Amore (arrivato da poco ma già fuori causa) rimasti a Ferrara e con gran parte della linea difensiva rimaneggiata, a fronte del debole stato di forma di elementi spesso utilizzati quali Maneo, Rimondi e Stefano. Roda deve così abbassarsi sulla linea dei difensori centrali e a centrocampo sale il classe 2004 Ardizzoni, alla prima presenza in squadra e subito titolare come interno alle spalle degli attaccanti.
Nella prima frazione di gioco le due formazioni si equivalgono: la SPAL mette in mostra un discreto predominio, ma le occasioni importanti per andare a rete sono in perfetta parità numerica. Zannoni e Diagne per i biancazzurri contro due pericoli sardi che trovano ben preparato lo spallino Pezzolato, ormai sempre più titolare. La ripresa si dimostra più bella e vivace, con i ferraresi che attaccano, ma rischiano anche di subire l’avanzata del Cagliari, desideroso di mantenersi a stretto contatto con le prime della classe nel girone. Pilotto entra in area ma calcia centrale, Zannoni si libera bene ma calcia a lato e infine, Diagne, non trova per pochissimo la porta a portiere battuto. Dalla parte opposta è ancora bravo Pezzolato a dire di no alle folate dei sardi, che nel frattempo hanno aumentato il peso specifico davanti inserendo Loi per Sulis. L’uomo della provvidenza per i padroni di casa si rivela proprio essere il numero 20, perché in pieno recupero la SPAL fa ripartire il Cagliari e prende gol: i sardi allargano velocemente il gioco, dalla fascia arriva un cross in area che trova più di qualche rimpallo e finisce sui piedi di Loi, bravo ad avventarsi sul pallone e depositare alle spalle del portiere spallino il gol vittoria. Una vittoria che penalizza la SPAL in maniera eccessiva.

Deluso, come prevedibile, l’allenatore Barella nel post partita: “Abbiamo fatto una buona prestazione ma purtroppo i tre punti li portano a casa gli altri. Una situazione che si è già ripetuta, purtroppo, in questi cinque mesi di campionato. La sfortuna ci sta attanagliando, sia dal punto di vista degli infortuni che da quello delle situazioni in campo, anche oggi abbiamo raccolto meno di quanto potevamo fare. Dal punto di vista agonistico abbiamo retto benissimo contro una squadra forse più forte di noi, ci manca solo il risultato. Bisogna acquisire quella giusta mentalità per ambire a fare il calciatore ad alto livello. In questa categoria si inizia ad assaggiare il vero calcio e se sbagli troppo alle prime disattenzioni vieni castigato. Siamo una squadra che non commette mai falli sistematici, mentre altre, come questa, commettono il fallo magari nel momento giusto, il tutto senza cattiveria ovviamente. E’ una questione di furbizia e di apprendimento. Ora domenica abbiano una partita difficilissima (Atalanta ndr) ma sono contento perché è proprio nelle gare più complicate che il sentimento di rivalsa viene fuori. Speriamo di recuperare anche qualcuno e presentarci al meglio”.

LINK: I risultati della 16^ giornata nel girone B e la classifica.

CAGLIARI-SPAL 1–0 (0-0)

CAGLIARI:Fusco, Angiargia (dal 36’ s.t. Brozzu), Mura (dal 36’ s.t. Masala), Carboni, Turato, Bellu, Sulis (dal 25’ s.t. Loi), Schirru, Dambros Da Silva (dal 36’ s.t. Manca), Pischedda, Sabino. A disp.Stevanato, Ganzerli, Cao, Cannas, Pedoni . All. Stefano Bellinzaghi

SPAL: Pezzolato, Basile, Cavallari, Pederzani, Faggi, Roda, Zannoni (dal 10’ s.t. Rimondi), Ardizzoni (dal 21’ s.t. Castelli), Diagne (dal 31’ s.t. Colace), Forapani, Pilotto. A disp. Mingozzi, Maneo, Vespa, Marzio, Bonora, Stefano. All. Matteo Barella

ARBITRO: Sig. Alberto Argiolas di Cagliari Ass.ti Podda-Basciu.
MARCATORI: Loi (C) al 36’ s.t.
AMMONITI:  Faggi (S)

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0