Il blob definitivo del mercato invernale: si chiude con 54 giocatori accostati alla SPAL

Mancano solo 151 giorni all’apertura della prossima finestra di mercato. Quella di gennaio è stata definitivamente chiusa alle 23 del 31 gennaio dopo quattro settimane di trattative e un mesetto extra (quello di dicembre) di contatti, spifferi e indiscrezioni. Fedeli alla nostra tradizione, in questo arco di tempo abbiamo tenuto il conto di tutti i giocatori accostati alla SPAL da parte di quotidiani, testate specializzate, blog e pagine varie.

Il conto finale dice 54 giocatori potenzialmente trattati o trattabili dal ds Vagnati, divisi in: 1 portiere, 24 difensori, 24 centrocampisti e 5 attaccanti. Di tutti questi, sono effettivamente arrivati per una percentuale pari al 9,25%. Tra tutti e 54 i calciatori menzionati solo 14 hanno cambiato sistemazione: il 26%.

1 – Mirko Valdifiori (cen, 1986, Torino)
2 – Liziero (cen, 1998, San Paolo)
3 – Luiz Otavio (dif, 1992, Chapecoense)
4 – Kevin Bonifazi (dif, 1996, Torino)
5 – Emil Hallfredsson (cen, 1984, Udinese)
6 – Manuel Locatelli (cen, 1997, Milan)
7 – Birkir Bjarnason (cen, 1988, Aston Villa)
8 – Marco Migliorini (dif, 1992, Avellino)
9 – Everton Luiz (cen, 1988, Partizan)
10 – Leonardo Koutris (cen, 1995, Olimpyakos)
11 – Simone Perilli (por, 1995, Pordenone)
12 – Dodi Lukebakio (cen, 1997, Charleroi via Anderlecht)
13 – Lorenzo Tonelli (dif, 1990, Napoli)
14 – Alessandro Bastoni (dif, 1999, Atalanta)
15 – Ohi Omoijuanfo (att, 1994, Stabaek)
16 – Hakan Calhanoglu (cen, 1994, Milan)
17 – Pajtim Kasami (cen, 1992, Sion)
18 – Afriyie Acquah (cen, 1992, Torino)
19 – Maxi Olivera (dif, 1992, Fiorentina)
20 – Carlos Sanchez (cen, 1986, Fiorentina)
21 – Lucas Boyè (att, 1996, Torino)
22 – Nicola Murru (dif, 1994, Sampdoria)
23 – Lorenzo Dickmann (cen, 1996, Novara)
24 – Ianis Hagi (cen, 1998, Fiorentina) → FC Vitorul
25 – Bryan Cabezas (cen, 1997, Panathinaikos via Atalanta) → Avellino
26 – Marco Capuano (dif, 1991, Cagliari) → Crotone
27 – David Kownacki (att, 1997, Sampdoria)
28 – Emerson Santos (dif, 1995, Botafogo) → Palmeiras
29 – Jasmin Kurtic (cen, 1989, Atalanta)
30 – Rodrigo Ely (dif, 1993, Alaves)
31 – Fabio Pisacane (dif, 1986, Cagliari)
32 – Dodò (cen, 1992, Sampdoria)
33 – Jari Vandeputte (cen, 1996, Viterbese)
34 – Sebastien De Maio (dif, 1987, Bologna)
35 – Stefano Sturaro (cen, 1993, Juventus)
36 – Aleksandar Pantic (dif, 1992, Dinamo Kiev)
37 – Matteo Ricci (cen, 1994, Salernitana via Roma)
38 – Paul Papp (dif, 1989, Karabukspor) → Sivasspor
39 – Thiago Cionek (dif, 1986, Palermo)
40 – Boukary Dramé (dif, 1985, Atalanta)
41 – Gianluca Mancini (dif, 1996, Atalanta)
42 – Gabriele Angella (dif, 1989, Udinese)
43 – Vlatko Lazic (dif, 1989, svincolato) → Quick Boys
44 – Emanuele Giaccherini (cen, 1985, Napoli) → Chievo
45 – Khouma Babacar (att, 1993, Fiorentina) → Sassuolo
46 – Pawel Wszolek (cen, 1992, QPR)
47 – Hordur Magnusson (dif, 1993, Bristol City)
48 – Gaetano Castrovilli (att, 1997, Cremonese via Fiorentina)
49 – Mauricio (dif, 1988, Lazio)
50 – Joel Obi (cen, 1991, Torino)
51 – Konstantinos Galanopoulos (cen, 1997, AEK Atene)
52 – Gabriel Paletta (dif, 1986, Milan) → svincolato
53 – Lorenco Simic (dif, 1996, Empoli via Sampdoria)
54 – Davide Biraschi (dif, 1994, Genoa)

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0