Patron Colombarini preoccupato: Oggi contavamo di fare meglio, al resto penserà Mattioli

Se il presidente Mattioli non è partito per la trasferta in terra sarda per motivi personali, a fine partita la dirigenza spallina ha fatto sentire la sua voce attraverso il proprietario Francesco Colombarini, che ha commentato così la brutta sconfitta di oggi: “Non c’è molto da dire, oggi abbiamo giocato contro un Cagliari fortissimo che si è espresso in campo nel migliore dei modi e noi non abbiamo mai avuto possibilità di recuperare o pareggiare. C’è tanta delusione perché non abbiamo disputato una partita sufficiente per poter meritare qualcosa in più e non è solo un discorso di centrocampo o attacco, ma di squadra a livello complessivo. Non so se Meret sul tiro di Cigarini potesse fare meglio, dalla mia postazione non ho visto bene e prima di esprimermi su un’eventuale sua mancanza preferisco rivederlo in televisione, però non credo assolutamente; aveva molto spazio e ha fatto un tiro angolato. Saranno giorni di riflessione come al solito, ma per provvedimenti o altro dovete parlare col presidente Mattioli che oggi per motivi personali ha preferito non essere presente qui a Cagliari. I risultati negativi di Sassuolo e Verona confermano che, purtroppo, siamo in buona compagnia, ma ciò non toglie che qui bisogna cominciare a fare dei punti; anche oggi si pensava di poter fare qualcosa di meglio, ma le cose non sono andate come ci auguravamo. Adesso speriamo di vincere, meritando di vincere, sabato prossimo contro il Milan, non saprei cos’altro aggiungere”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0