Per Reja non è ancora tempo di pensione. Il tecnico alla Gazzetta: Mi manca il lavoro quotidiano

Quando nel giugno 2017 Edi Reja diceva “Basta, largo ai giovani probabilmente scherzava. Perché in un’altra intervista, rilasciata alla Gazzetta dello Sport e pubblicata nell’edizione dell’8 febbraio l’allenatore goriziano (fermo dal maggio 2016) afferma di essere pronto a rientrare in pista: “Mi manca l’adrenalina del lavoro quotidiano, delle partite. Vediamo se succede qualcosa…“.

Reja è stato intervistato dalla rosea in vista della sfida tra Napoli e Lazio, visto che ha allenato entrambe le squadre. Tuttavia nella conversazione è entrata anche la SPAL: “Semplici ha fatto un lavoro straordinario. Ora a causa della classifica li vedo giocare poco sereni. Ma sono usciti rafforzati dal mercato, con la giusta grinta possono salvarsi“. L’ex centrocampista biancazzurro (dal 1962 al 1968) compirà 73 anni a ottobre. Non è un mistero che sia stimato soprattutto dal presidente Mattioli e non a caso il suo nome è stato accostato alla SPAL in caso di esonero di Leonardo Semplici.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0