Si riparte dal campo: Semplici raduna tutta la truppa, Cionek e Borriello ancora da valutare

Si apre una settimana di fuoco per la SPAL in quello che è stato un inizio di 2018 non proprio ricco di note positive. Passati i due giorni di riposo concessi da Semplici dopo la debacle col Milan, Antenucci e compagni si sono ritovati martedì pomeriggio al centro “G.B. Fabbri” di via Copparo, nel classico allenamento settimanale aperto ai tifosi. Domenica i biancazzurri faranno visita al Napoli primo in classifica, una squadra che attualmente appare quasi imbattile e perfetta in ogni singolo reparto. Se ottenere punti nel capoluogo campano può definirsi un’utopia, quello che la squadra e il pubblico vogliono è un’inversione di tendenza nell’atteggiamento e nell’approccio alla partita, attitudine che ha rappresentato il principale capo d’accusa mosso alla SPAL nelle ultime sconfitte. In questo senso mister Semplici ha voluto dare un segnale, anche a livello visivo per i pochi presenti, radunando sul campo l’intera rosa per un discorso della durata di una decina di minuti.

Terminato il momento di confronto, in campo si sono visti praticamente tutti, compreso il grande assente dell’ultimo periodo, Marco Borriello. L’attaccante napoletano ha svolto un blando allenamento differenziato insieme a Pa Konate e Schiavon, segnale che il suo rientro non è ancora del tutto completato e necessiterà ancora di un po’ di tempo. Allo stato attuale non c’è un bollettino medico preciso sulle sue condizioni, ufficialmente prosegue nel percorso di recupero da un problema muscolare ad un polpaccio. Difficile che possa puntare ad una maglia da titolare nello scontro salvezza di Crotone del 25 febbraio.
Sul fronte infermeria ci sono notizie abbastanza confortanti per Thiago Cionek, la cui assenza col Milan si è fatta sentire. Il centrale brasiliano ha fatto una breve apparizione iniziale per il discorso del mister, rientrando però negli spogliatoi ben prima dei suoi compagni senza aver svolto un vero e proprio lavoro col pallone tra i piedi. La sensazione è che non lo rivedremo nella trasferta di Napoli, ma più probabilmente tra due settimane, nella cruciale sfida in casa del Crotone.

Per la partita del San Paolo, in programma domenica alle 15, la formazione è tutt’altro che scontata, tenendo presente la squalifica di Mattiello (favorito Costa su Dramé) e le diffide pesanti a carico di Felipe e Schiattarella. Il dubbio più grande riguarda ancora una volta il disegno tattico da opporre alla corazzata di Sarri. Solo i prossimi giorni forniranno indicazioni più precise riguardo alla scelta di continuare sulla strada del 3-5-1-1 oppure se si passerà ad un modulo che implichi l’utilizzo di un’altra punta di ruolo al fianco di Mirco Antenucci, attualmente unico punto fermo di una squadra che deve al più presto ritrovare fiducia in sé stessa.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0