La SPAL torna ad allenarsi davanti a Mattioli e Vagnati. C’è Cionek, out Grassi

La SPAL è tornata ad allenarsi al centro GB Fabbri dopo la sconfitta di misura sul campo del Napoli per prepararsi all’appuntamento più importante del campionato: lo scontro diretto con il Crotone, in questo caso molto più simile ad uno spareggio salvezza. Allo “Scida” la squadra di Semplici deve centrare la vittoria per ricucire definitivamente il gap che la separa in classifica dai calabresi e per presentarsi al meglio a quello che ha tutta l’aria di essere lo spartiacque della stagione. Serve un netto cambio di passo, necessario per centrare l’obiettivo salvezza e mettersi alle spalle il delicato periodo contrassegnato da risultati negativi e prestazioni sottotono.

Nonostante il tempo da lupi, alla ripresa degli allenamenti del martedi pomeriggio era presente una quarantina di persone tra tifosi e curiosi, appostati attorno alle reti dei campi in erba del centro di via Copparo. Dalle parole del popolo spallino emerge la certezza che mister Semplici e i suoi ragazzi si giocheranno il tutto per tutto nel lunch match di domenica (calcio d’inizio fissato per le 12.30). A balzare subito all’occhio è l’assenza di Alberto Grassi, uscito malconcio dal San Paolo (lieve affaticamento al polpaccio; palestra per lui), ma il tecnico estense ha comunque un buon motivo per sorridere: Thiago Cionek è rientrato in gruppo e ha svolto regolarmente l’allenamento insieme ai compagni, segno che l’infortunio all’occhio è ormai alle spalle. Non è sbagliato, quindi, ipotizzare un suo ritorno nell’undici titolare contro i rossoblú di Walter Zenga, vista anche la squalifica di Felipe. Anche Pa Konate ha finalmente smaltito l’infortunio e si è unito ai compagni. Ancora a parte Borriello, che ha svolto un lavoro differenziato basato sulla corsa a ritmi blandi ma continui. Difficile, comunque, che per domenica possa essere a disposizione. Corsetta a bordo campo anche per Eros Schiavon, mentre il resto della rosa, dopo un classico torello per rompere il ghiaccio, è stato diviso in due gruppi, alternando corsa a possesso palla.

Da sottolineare la presenza dello stato maggiore biancazzurro nelle persone del presidente Walter Mattioli e del ds Davide Vagnati, entrambi al fianco alla squadra e dello staff tecnico: chi direttamente sul prato verde, chi a scrutare l’andamento della seduta all’ingresso del campo. Un bel segnale in vista della trasferta più importante dell’anno.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0