Borriello batte un colpo: Sto recuperando, voglio dare il mio contributo per la salvezza

Che fine ha fatto Marco Borriello? Nell’ultimo mese se lo sono chiesti un po’ tutti, visto che il centravanti della SPAL manca dalla lista dei convocati addirittura dal 23 dicembre. I bollettini ufficiali lo hanno sempre dato come in via di recupero dal problema al polpaccio, ma mai col gruppo. Questo ha alimentato voci e illazioni che il diretto interessato intende spazzare via con un post su Instagram, come già accaduto in occasione delle tensioni con la tifoseria dopo il match casalingo contro l’Hellas. Di seguito le considerazioni del giocatore, accompagnate da un video che lo vede impegnato in esercizi di riabilitazione in piscina.

Cari amici, ho deciso di scrivere queste due righe perché ritengo giusto informare chi mi segue – in maniera particolare i tifosi della Spal – della mia situazione. Da qualche tempo, purtroppo, sono alle prese con un problema al polpaccio che mi provoca dolore negli allenamenti e non mi consente di essere disponibile per l’attività agonistica. Il fastidio più grande, però, è quello di non poter scendere in campo a lottare, sgomitare e aiutare compagni, staff tecnico e società a conquistare la sospirata. Un risultato che sarebbe assolutamente meritato non solo dalla squadra – alla luce di ciò che sta facendo vedere in campo – ma dall’intera città di Ferrara, che ritengo abbia diritto a un posto in massima serie anche nella prossima stagione e – si spera – in quelle a venire. Non vedo l’ora di tornare in campo per dare una mano; a tale scopo mi sto sottoponendo a un programma di recupero concordato con lo staff medico della Spal fuori sede, finalizzato alla più rapida ed efficace soluzione del fastidioso problema che mi affligge. Sono fiducioso nel fatto di poter al più presto mettere a disposizione del mister la mia esperienza, per contribuire al raggiungimento del risultato sportivo da tutti voluto; consapevole del fatto che anche un solo gol o assist, in una partita decisiva, potrebbe essere decisivo per la permanenza della Spal in serie A. Da questo pensiero traggo la determinazione maggiore, ogni giorno, negli allenamenti. Non vi nego che sarebbe qualcosa di importante per me, sapere di aver contribuito al raggiungimento di tale obiettivo. Vi abbraccio tutti, a presto. Marco Borriello

Un post condiviso da Marco Borriello (@marcoborriello) in data:

Cari amici, ho deciso di scrivere queste due righe perché ritengo giusto informare chi mi segue – in maniera particolare i tifosi della SPAL- della mia situazione. Da qualche tempo, purtroppo, sono alle prese con un problema al polpaccio che mi provoca dolore negli allenamenti e non mi consente di essere disponibile per l’attività agonistica. Il fastidio più grande, però, è quello di non poter scendere in campo a lottare, sgomitare e aiutare compagni, staff tecnico e società a conquistare la sospirata salvezza. Un risultato che sarebbe assolutamente meritato non solo dalla squadra – alla luce di ciò che sta facendo vedere in campo – ma dall’intera città di Ferrara, che ritengo abbia diritto a un posto in massima serie anche nella prossima stagione e – si spera – in quelle a venire. Non vedo l’ora di tornare in campo per dare una mano; a tale scopo mi sto sottoponendo a un programma di recupero concordato con lo staff medico della SPAL fuori sede, finalizzato alla più rapida ed efficace soluzione del fastidioso problema che mi affligge. Sono fiducioso nel fatto di poter al più presto mettere a disposizione del mister la mia esperienza, per contribuire al raggiungimento del risultato sportivo da tutti voluto; consapevole del fatto che anche un solo gol o assist, in una partita decisiva, potrebbe essere decisivo per la permanenza della SPAL in serie A. Da questo pensiero traggo la determinazione maggiore, ogni giorno, negli allenamenti. Non vi nego che sarebbe qualcosa di importante per me, sapere di aver contribuito al raggiungimento di tale obiettivo. Vi abbraccio tutti, a presto. – Marco Borriello”.

Anche a fronte di questo pensiero rimangono le incognite sugli effettivi tempi di recupero: un mese fa pareva che per il match di Crotone ci fossero spiragli per una convocazione, ma questa non è arrivata. E anche in questa settimana Borriello ha lavorato a parte, il che fa pensare ad un ritorno non esattamente dietro l’angolo.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0