L’Hellas ha più benzina della SPAL, un gol a inizio ripresa affonda la U15

La settimana nera dell’Under 15 si chiude con la sconfitta casalinga patita per mano dell’Hellas Verona. Dopo il pareggio senza reti di Udine e la sconfitta nel derby recuperato a metà settimana, la SPAL ha ceduto di fronte ai gialloblù dopo una partita decisamente sotto tono.

Privo degli squalificati Salvemini e Pederzani, Barella opta per il solito modulo con le tre punte, dove il capocannoniere della squadra Pilotto è chiamato a guidare la carica contro un Verona che precede in classifica di tre lunghezze proprio gli spallini. La sfida inizia subito con un buon ritmo e la prima occasione è di marca veronese, ma il tiro da dentro l’area dell’attaccante Florio finisce di poco alto sopra la traversa. La SPAL prova a giocare con ordine, affidandosi alla regia di Faggi in mezzo al campo e cercando di attivare le corsie esterne, ben controllate però dai gialloblù che col passare del tempo prendono sempre più campo. Tra il 10’ e il 20’ gli ospiti confezionano altre due occasioni pericolose, mentre i ferraresi vanno avanti con calma aspettando di trovare l’occasione per perforare la difesa veneta, attenta però a fare buona guardia nonostante la defezione al 22’ del suo centrale Campobello, KO dopo un contrasto con Pilotto. Il finale di primo tempo conta ancora un paio di pericoli costruiti dagli ispirati in maglia gialla Multari e Marini, ma per fortuna della SPAL Pezzolato è attento e non si fa sorprendere. L’ultima emozione è un tiro-cross che il portiere ferrarese devia in corner, salvando il risultato e facendo capire ai compagni che nella ripresa servirà un cambio di marcia per mettere sotto questo Hellas, senza dubbio meglio dei biancazzurri in questa prima frazione.

Tornati sul rettangolo di gioco, i padroni di casa – almeno per i primi dieci minuti – appaiono più propositivi e aggressivi, caricati anche dalle forze fresche che arrivano dalla panchina. Barella lancia nella mischia Diagne e Castelli per dare più vivacità e i risultati sembrano vedersi, con Amore che all’8’ impegna il portiere avversario Gecchele con un buon tiro da fuori. Le prospettive sembrano confortanti per i biancazzurri, ma proprio nel momento migliore ecco che il Verona passa in vantaggio, sfruttando un buon cross tagliato da sinistra che vede dormire la difesa spallina e trovare invece sveglissimo la punta Marini, ottimo a capire dove finirà il pallone ed a colpire come un rapace. E’ un brutto colpo per i ragazzi di Barella, ora demoralizzati e colpiti bruscamente, proprio quando iniziavano ad acquisire un po’ coraggio. Basile e compagni cercano di rimettersi in gioco sfruttando i calci piazzati, ma né Pilotto con un tiro dal limite, né Stefano con un colpo di testa in mischia, riescono ad invertire la rotta per trovare il gol che ristabilisca il punteggio. Le lancette corrono veloci ed entrambe le squadre calano un po’ d’intensità, con i veronesi in particolare che abbassano il ritmo dopo il grande dispendio di energie e registrano un blando ritorno della SPAL, anche se l’arrembaggio dei padroni di casa si dimostra troppo leggero per cambiare le cose. Per gli estensi non è giornata e il Verona controlla fino al fischio finale, mancando anche il 2-0 solo grazie ad un miracolo di Pezzolato in pieno recupero.

Per la SPAL è uno stop che deriva anche una condizione fisica un po’ in calo dopo  il pesante impegno infrasettimanale. Ai margini dell’incontro ecco il commento del vice-allenatore Crivellaro, deluso per la sconfitta ma fiducioso per un pronto riscatto: “Non posso dire chiaramente che abbiamo fatto una buona partita. Abbiamo provato a giocarla fino alla fine, ma ci è mancato senza dubbio l’ultimo passaggio, come è mancata la giusta concentrazione per il gol. Anche lì ci siamo addormentati. Veniamo da una settimana di campi pesanti e probabilmente questi giorni particolari ci hanno un po’ penalizzato, in particolare dal punto di vista fisico e non tanto sotto l’aspetto mentale. La situazione è sempre la stessa, non riusciamo a concretizzare negli ultimi sedici metri e a fare gol, di conseguenza fatichiamo quando troviamo una squadra che gioca a testa alta cercando di fare il proprio gioco. I ragazzi comunque hanno sempre dimostrato di potersela giocare con chiunque ed anche oggi non ho visto una grandissima superiorità da parte dell’avversario. Ora vediamo di ripartire immediatamente ributtandoci nel lavoro, rimanendo convinti dei nostri mezzi che ci possono portare lontano”.

LINK: I risultati della 23^ giornata nel girone B e la classifica.

SPAL-HELLAS VERONA 0–1 (0-0)

SPAL (4-3-3): Pezzolato, Basile, Cavallari (dal 15’ s.t. Rimondi), Roda, Faggi, Stefano, Colace (dal 1’s.t Castelli), Forapani (dal 28’ s.t. Vespa), Pilotto (dal 36’ s.t. Bonora), Ardizzoni (dal 1’s.t. Diagne), Amore (dal 15’s.t. Zannoni). A disp. Mingozzi, Marzio, Magnanini. All. Matteo Barella

HELLAS VERONA(4-3-3): Gecchele, Gardini, Bernardi, Ferrarese, Campobello (dal 24’ p.t. Faltracco), coppola, Schiavoni (dal 15’s.t Rubino), Multari, Marini (dal 15’s.t. La Porta), Florio (dal 28’s.t Bragantini), Toffali (dal 1’s.t. Terraciano). A disp. Toniolo, Fornari, Crema. All. leonardo Ventura

ARBITRO: Sign. Antonino Bilardello ASS.TI: Ferro-Alain.
MARCATORI: Marini (H) al 12’ s.t.
AMMONITI: Schiavoni (H), Forapani (S)
NOTE: campo in erba sintetica, giornata nuvolosa

 

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0