La settimana speciale di Semplici: Con la Fiorentina ci tengo doppiamente a fare bene

A margine della presentazione del progetto “Le tue scarpe al Centro, mister Leonardo Semplici, testimonial d’onore dell’evento, ha parlato anche un po’ di SPAL, della partita di domenica contro la “sua” Fiorentina e del punto raccolto sabato contro l’Atalanta: “Veniamo da un periodo positivo e ci teniamo a dare continuità a quelle che sono state le prestazioni, ma soprattutto i risultati. Ora ci aspetta questa partita difficile contro una Fiorentina che è sia forte che in forma, tanto che viene da sei vittorie consecutive, cosa rara in Serie A. Per me poi sicuramente è una partita particolare e ci tengo doppiamente a fare bene“.

Per quanto riguarda la partita di sabato scorso ed in particolare i sempre più numerosi rigori che vengono decretati contro la sua squadra: “Dispiace, è un aspetto che va migliorato perché ne abbiamo concessi un po’ troppi di questi episodi. Stiamo lavorando con i ragazzi per migliorare sotto certi frangenti. Sicuramente qualche episodio poteva andare diversamente, ma noi continuiamo sempre a lavorare per migliorarci, per non accontentarci mai e per cercare di raggiungere l’obiettivo che ci eravamo prefissati a inizio stagione“.

Se la SPAL ha fatto un punto, alle dirette concorrenti è andata decisamente meglio: “La delusione sta più nel non essere riusciti noi a vincere. Tre punti contro l’Atalanta sarebbero stati importanti e penso che li avremmo meritati per come abbiamo giocato. Purtroppo non e andata così. L’obiettivo è ancora lontano, stiamo facendo bene ma bisogna rimanere calmi e coi piedi per terra. Non dobbiamo guardare in casa d’altri, ma da noi e cercare di recuperare gli assenti, in modo da avere tutta la rosa a disposizione, anche in virtù degli incontri ravvicinati che ci saranno a partire da domenica“. Proprio per quanto riguarda gli assenti: “Per quanto riguarda il recupero di Simic penso non ci siano problemi, per Schiattarella ci vorrà tempo perché il problema alla caviglia non è banale. Oggi faremo il punto della situazione“.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0