Serata di festa per il Coordinamento Spal Clubs. La presidente: Sempre al fianco dei biancazzurri

C’era una bellissima atmosfera martedì sera al Pala Nobis di Chiesuol del Fosso per il Gran Galà del Coordinamento SPAL Clubs, a cui hanno partecipato i rappresentanti e tutti i tifosi dei club affiliati. Ospiti d’onore i patron Francesco e Simone Colombarini, accompagnati dalle first lady biancazzurre Simonetta ed Elisa, e la dirigenza spallina, rappresentata dal direttore generale Andrea Gazzoli, il direttore sportivo Davide Vagnati e il direttore commerciale Alessandro Crivellaro.

La serata, nata da un’idea dalla presidente del coordinamento Valentina Ferozzi, è stata un’occasione per celebrare l’amore per la SPALda parte dei suoi fedelissimi supporters, quelli che la seguono in tutte le trasferte e saranno presenti ovviamente anche sugli spalti del “Bentegodi” domenica, per sostenere Semplici e i suoi ragazzi nel decisivo scontro salvezza con l’Hellas Verona. Non a caso il galà del coordinamento è stato organizzato proprio all’inizio di una settimana molto delicata per l’ambiente biancazzurro, dal momento che il risultato con gli scaligeri potrà decidere le sorti del futuro della SPAL. Per questo motivo sia il tecnico che i giocatori non hanno preso parte all’evento, per evitare qualsiasi tipo di distrazione. Assente anche il presidente Walter Mattioli, mentre la dirigenza spallina, in rappresentanza dell’intera famiglia SPAL, si è mostrata serena e rilassata, godendosi la serata e l’affetto dei propri tifosi. E’ stato un 2018 impegnativo e pieno di sfide, ma tutto l’ambiente si dichiara fiducioso e ottimista in vista di questi ultimi quattro impegni sul calendario della serie A. Ieri sera di partite poi non si è parlato più di tanto, se non per informare i presenti in diretta del risultato della semifinale di Champions League Liverpool-Roma e della sconfitta definitiva dei giallorossi, commentata così da Francesco Colombarini, tra le risate dei presenti: “Eh ma non c’era Tagliavento ad arbitrare“.

Durante la cena, offerta dal ristorante “L’Archibugio”, sono stati estratti i vincitori della lotteria che si sono aggiudicati le maglie ufficiali della SPAL, messe in palio da Bruni Sport, partner ufficiale biancazzurro, mentre la dirigenza è stata premiata con delle targhe celebrative. Simone Colombarini ha ringraziato i tifosi con entusiasmo, dichiarandosi onorato di tanto calore: “Ringrazio i responsabili del coordinamento per averci invitati. Per me è un onore essere davanti a tutte queste persone che vogliono così tanto bene alla SPAL. Non posso fare altro che invitarvi a continuare sempre così, la SPAL siamo tutti noi“. Anche Francesco ha voluto esprimere la propria gratitudine ai tifosi: “Sono davvero felice di partecipare a questo evento che penso sia la più grande dimostrazione del rapporto che esiste tra la SPAL e i ferraresi. Al nostro arrivo a Ferrara non avremmo mai pensato di vedere così tanta gente dalla nostra parte“.

Al termine della serata la presidente del Coordinamento SPAL Clubs Valentina Ferozzi ha descritto alla stampa il rapporto che da anni si è instaurato tra la società e i suoi sostenitori, che l’hanno sempre seguita in tutta Italia con entusiasmo anche nei momenti di difficoltà. E i primi a credere nella salvezza sono proprio loro: “In questo momento abbiamo voluto lanciare un segnale forte alla squadra e alla società. Noi saremo al loro fianco sempre e comunque. L’abbiamo fatto nel corso degli anni e ora più che mai vogliamo stare vicini alla SPAL. Noi siamo la rappresentanza di 3900 tifosi che provano un grande affetto per questi colori e gratitudine verso la famiglia Colombarini per averci fatto sognare. E noi continuiamo a sognare, perché fino alla fine crederemo in questa salvezza. Speriamo che l’anno entrante ci porti a raggiungere i quattromila iscritti, puntiamo a diventare un gruppo sempre più grande per farci vedere e riconoscere a livello nazionale. Il pubblico ferrarese negli ultimi tempi è diventato sempre più entusiasta e la casa dei tifosi, il nostro stadio, è una piccola bomboniera, che ci invidiano in tanti e che l’anno prossimo, con la copertura della gradinata, diventerà ancora più bella. Domenica ci aspetta una trasferta fondamentale, purtroppo abbiamo trovato pochi pullman, però ci saremo come sempre e chi non ha trovato un posto verrà in macchina e ci raggiungerà. Saremo tutti uniti e pronti a contribuire all’atmosfera di una gara importantissima. Vedrete che spettacolo sarà“.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0