Tre punti d’oro, Mattioli: Ero da rianimazione fino all’1-1, poi ho visto una SPAL bellissima

Il presidente Mattioli era comprensibilmente di buon umore nel post partita di Hellas-SPAL, anche se ha voluto rimarcare – seppure ironicamente – quanto le modalità della vittoria abbiano gravato sul suo stato di salute: “Dopo il gol preso non ci siamo espressi molto bene, per fortuna il Verona si è fatto autogol prima dell’intervallo. Credo di aver rischiato grosso al gol del vantaggio dell’Hellas Verona, per fortuna mi ha rianimato Francesco (Colombarini; ndr). C’è poco da fare, sto diventando vecchio e tutte queste emozioni sono dannose per le mie coronarie. Al rientro in campo eravamo un’altra squadra e infatti abbiamo fatto un gran secondo tempo, aggredendo l’Hellas e creando molte occasioni che non però non siamo riusciti a sfruttare come avremmo dovuto. Ma alla fine, fortunatamente, sono arrivati i gol della sicurezza. La SPAL credo proprio abbia fatto una grandissima partita, i giocatori in campo hanno dato davvero tutto. Per questo dico che abbiamo meritato la vittoria“.

Fisiologico pensare subito alla partita di domenica prossima in casa contro il Benevento: “Adesso sarà fondamentale concentrarsi sulla prossima gara perché a Ferrara arriverà il Benevento, che giocherà con il coltello fra i denti e non ci regalerà niente. Sarà necessario dare il meglio di noi stessi perché i giallorossi, nonostante la classifica li condanni, sono una buona squadra. Dobbiamo preparare la sfida di settimana prossima nei minimi dettagli perché altri tre punti in saccoccia ci permetterebbero di fare un bel salto in classifica. Probabile rientri anche qualche infortunato. Ma indipendentemente da chi ci sarà dovremo essere bravi a cercare di sfruttare al massimo le nostre qualità. Dopo il successo di oggi il destino è nelle nostre mani, e non dobbiamo avere paura di niente perché se giochiamo come oggi possiamo conquistare i punti necessari alla salvezza“.

Ancora sulla partita del “Bentegodi”: “Nel complesso sono contento, perché per me è stata una bellissima SPAL, e sono sempre fiducioso dal momento che ci aspettano tre gare alla nostra portata. Intanto teniamo d’occhio anche quello che succederà sugli altri campi perché ci sono partite interessanti come Cagliari-Roma e Chievo-Crotone“. Da valutare le condizioni di Lazzari, uscito dal campo dopo pochi minuti per una distorsione al ginocchio: “Lazzari? Sono sincero, vederlo in stampelle mi preoccupa un po’ perché è una delle fonti principali del nostro gioco, spero non sia nulla di grave. Ma Costa non ha fatto pesare la sua assenza. Abbiamo una rosa all’altezza della situazione, composta da giocatori bravi. L’importante è stare calmi e tranquilli, cosa che ad esempio non ho visto durante i primi 45’. Dopo l’intervallo invece il gruppo si è dimostrato più determinato e convinto ed è riuscito ad esprimere un bel gioco. Alcuni giocatori, come Antenucci, è evidente che non siano al meglio ma stanno dando tutti loro stessi per la causa e questo dev’essere lo spirito. Avanti così. Everton? Uno dei migliori in campo, encomiabile il suo spirito di sacrificio. Prendesse qualche giallo in meno però sarebbe meglio. Chiudo dicendo che c’era almeno un rigore: quello su Mattiello era netto, mentre l’altra situazione sul cross di Costa resta un po’ dubbia. Per fortuna abbiamo vinto”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0