Mezza squadra in diffida dopo Verona. Benevento senza Cataldi e Brignola, rientra Diabaté

Non ci sono squalificati nella SPAL in vista della sfida col Benevento, anche se la lista dei diffidati si è allungata notevolmente dopo la gara di Verona. Sono ben sei i biancazzurri a rischio squalifica, anche se Lazzari va virtualmente depennato perché al 99.9% non sarà recuperabile per la partita in programma domenica al “Paolo Mazza”. Per saperne di più sulle sue condizioni si attende l’esito degli accertamenti programmati nella giornata di lunedì.
Nel Benevento inventi saranno assenti due elementi importanti come Cataldi e Brignola, entrambi sanzionati con una giornata di squalifica. Rientrerà invece il gigante Diabaté, autore di 7 gol in 8 apparizioni in maglia giallorossa.

LA SITUAZIONE DISCIPLINARE
4 ammonizioni (in diffida) Salamon, Costa, Lazzari, Cionek, Everton, Vicari*
3 ammonizioni Schiavon, Viviani*, Grassi
2 ammonizioni Paloschi, Schiattarella**
1 ammonizioni Borriello*, Vaisanen, Simic, Felipe*, Mattiello, Antenucci, Kurtic*, Vitale
(con l’asterisco sono contrassegnati i giocatori che hanno già scontato un turno di squalifica per somma di ammonizioni)

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0